Skip to main content

Full text of "Cronaca dell’Orto Botanico di Padova dal 16/10/1921…"

See other formats






















































^ • nf ^ 












tino*™*' PvtTo d-‘ PU ih Ofi'&L ,* v J . . 



éf J' ^ £ 01 M-tA+J&Cd t*ÉjU * ^sfltdù tifò 


')■ 

>ì °^ ri t-f u ^/yiw.. 

^é. -3 tritìi')' »lnV) [V J5 j CoM/IUt/ ititi Jili.V£\.>i'^<' (h uòjts. 

tij ■ £ ix^A , vtif i ^ yj;^ „ ■„ ^icU'i 'ÌUh Jl/uV^- TJ/’ihK 

»*+*;**£* ^jwou, y rtiL 

K 'Hirt a ^ fl>t 3 cAì . 

Jf y y{ f^o w« i?4 /V^; ^ ^ 

|W*v£a v 1 > v6 è ^jij) llfiMi \ 1/cAwi* 

if A/ffif ' ^ 6 **^.** DUL >V i/éA, 

«* ^ ^4 y/v^i <V ;.,v.^'*v C,_4h si; 

.rffÙf’tl , c£)<l |?, t>*/ t tW 0 :_Wl'|L-' 


fi'fù\f ; 


f 1 


rì fj: 


vfc^ U 0 0^*0 fic 

0 r ^ K*V s i) dsf 0 Vf|[) £i> £// ^4^4/ ^ 


2 ft?ì 4 lt J)W- 

r'fia, W 




l l y 4 k|.- ( fT 

^ jjìi. 


L 1 tiV-,' ÌAf\ fottuti 


Jj- 2 ^ 000 , £)0 

JL b* ' W^ & Mvir?v > - «v..? vnV kv f-Kv *u *Vj,. ^^ 

jlt lìxJfc i j^l ^ ■ ( jV^ ìmtfn t« 4 vu^ «u^u 

• f^' i v^c^yc^' ^ L ’&ffl'irfCuL 

WÀ LAV'ia^ c x. ò flj>i ‘ ù. 

^ 1 ^ [1 afsnJ*. 11 ^vj *< K fi t i>Ó<^ ^ dti^ }***&<-(£*' 

n.‘ c-ttifK-'i'fty *jàL }«/, p tvf, - j, i; m -j ,, f;, >i, £cyyX*, — 

v^ t p<y~^ t£ cet, >«rt, j P*s f ' 

Vti /'/'• Jv i.^ ìi/ j-PP^s S 

^ Ap/yi>'-' r A. ^ ^ i^ft _ 

Os. /4 ^ ^ t » A- " iV S'*''*** U '// A_£^ /^f£ f jr ^ 

jry^VEf ( ^ 

Àti-f^ .. ^ * sf/* /%f Z f lA'<. ^ 1 2 ^T 




*-<. 

t<. &S -rU-C- &*r.*-'£$ t ^ 

S / S0'!>k- /f ti? //2c 


£ 7^j/* *i£ fi* fi A 






















^ 6*^**-*^ sS^-# *-*y*^^ 

! *^30$ ^ j^"*- 

S0±y^.$^\ ^ .y^_. *+ru^ s ^V- 

s&$$fcAyrtn*' c&& ^ 

* P 4 

i/,' 0*^ iytKK^'{vf Ll JU^^ K^ vVjitó4j(/^£. "■'£■ jt-iAt ^ i Pi-^4- V r ^ 

IM^- ^?l A J * Jld*0 ^if.rt * 

J ffft * c+^LfU^ t*Jf*s wK*«*& t 3 ^ fttt*bs 3 ftA^ 

it \y'vf2iuwfv f^i'tbf/d^*^^ ( Jvt/f v^* £<aY fr /*- Qt-séf ì/jlft^&Mt .„ 

£ *^t J* ^ '4 P 0 0 £VÌ t^r n |pj''A^A'i- fc, 0 Pj 0 Ef - 

0 £>»TAi^Xt/f f *1 -li? '-^ %fÌA^ftÙL. d^*w U-v^«.Av- ^ 1 

ta^^YcVfr^Pi' W> T^/u^W* ^1 ^wfju ^£pt(M^Jì>V W« " 

9^ £^v/. ^(f^i^n^urtvj ^ 0)*-^*^ rf ^ y*4(pf^ 

|,tf * */MptÀv(jLr P &yh 3 Q\/f i/}, 

S> w p w cx^ \t/(ì j^A**/f*^t*\ t}*' $ìa</ tV C-^ 

£/f tfc * 

^?3* 


^ | vw iiA V f L I i il 1 1 1 /* , ?(4. 

^ v/f£* LVj-i itA^J 


é 


3 tni i>j^ 


f6k^te^T>i»T i/**4 (^jO'&jj ^ 

v) ^ ì''* ^ 

J^yj^juÙÀì J> ^ wvh ■ ( ^ lì* J 

_ ^ H^fv fl^m^^JÌ-V ^ JtvK/ilA ly 1Z, ^ 

_ ^ fO Ipl y 

*4 Wl ^ tlA *Kt^ ri ^ 

tJ\*~ATur) ^ ?&*- J 

| /(k^wAX ^ia^)^£^)/f ^ i, I ^ 1 a y 

S ^yU S r ULA^Jf/ % *. *»1 >4^ J** | 1 C*s- j! ^ Z J 

f\vwvj (>W|, < U- ]fi{/( 

'fi’w^M.^if') ■j.'umtvri,' /t»vr (,)^l^j- 


*V) 








Ìa C' ^t.c.-j,.^.. .^/ 

_ £j 3 ML-f *7 *U»V ^Vl 

covwt^ C^7 tt^r ^ 

j pi\.n±s. id-'C l'ir -/i'o ^ f^ A 

- '-(Jas7-< ,' ^ pt^- £ /fìì^ 

fty d*’wy fi*^*\> $ 

'{j 0 tU^v^i^ /f 
5 f r j Ci? C^' H*^ m 

«w. a/Wyl^^^ PC* 

^ t * \y{*yt (_ ? ,/C, 

-— ^7 *7 t--Vi >V F\*^{/h 

—— fif\*^p^- 

0 . J/ t^{A/£^ 

w_ J Z ? PC. 

— ^ io *V Pc^. /^. 

'V^ K- ^' } J7lj 


/< 


lV)* 


f 

f'W 


3-jj<^ t f/C^Z 't/Óf'Ùy 

-*A tJAjLs 1sVYi*U A-^ PC * 

/ ^ ,/ / 

^ eXfi 1 t 1 V VtV . 

H* )v ft^*VL V\^ di U^LJ 1 C*— - 

Irt 0 ruL^-VlJc^i ^tf W1 

tó 1 11 J^tAVl ì 1 jfWj H 

i fi . 

x S / \fcU\r. P” 1 

P i (Avi* {Jc^j yl{t*}d^ £ Lt-i -.\i ^ l &l lo J 

^ 1 <^>Y U"jfcr^*w-— 

/ >1^* MMt^i f/ftnXVu^ -Z*W- 


1 e^. J 











' 7 *(- 




0 


0 p_ iv . 

1 f(A^~ 


1/ T G kAAhi^t*^ 

3is't«b- 

ty» ^/Pff ■j' - j'o^yf/^: +- J t>*^ 
wh4j x 



{f*\MSAJU 7 

l5 tj^^<rfÌu‘i-ì *L [.. <| W 

I^J r ^ ^t*T.*!*+4Ak Hrt' J 

V'tu U 4//W wfco ftU ^1- ^I ptj 

■ M 
l>i"J 

*t,ff 

*-jn 


fi MIO tliCotl^ 

_ IK^'7 yf(ì'{/ 


friwfr n^ < > * 4<^ * 


òjtt 


^ t/rm y j* i<j^oj 

^ ,jny 

j^rMj* [/- h'io^iì ^ 

,v/f ‘*yj<4/h j 

j ; 

^ y 


6 


DL^Aewt 




< /■' 




-- 

Il 

oWli'^/ CaXc^ 1 

/ ^ 
f.( Y> 

— 

j t^AKpy k .»'i 

f /S r 

/i4v^ 

1* f U^9 tiA^Lt— ^ 

f , ?’ 4 ) 

K/lÀt A* 1 

f<i-y 

— 

C^Ch "> Sv. 

L M”/ 

S I L 

6 ÙL i 

(V x / 


( Jll-'U* 


|^' £L*vvm (Jll-'lt» M'VtiWfaVrf * [/ivw- ^Ù*^it'<jfi IAgAMjkr 
{v^O#! rU4& v^M^k IXJìU^a j fV 

{*' (Mwhi jp\^U+v|^^ì V t" ^ b^AA 1 l) ^ 1 












/ fifà~ ifU 
dE<^ dE+*. /$&&- ff2Z 

0 ■ ZZ&® *" /*? ^-Z 
é>e+uJi /fp&-i%lt 

EE^ulJ&ì Z- lif?0 

EPmaMJJAA^Ì /{iwlwÙj yP — ^ ^ |<fA y t 

( 1 ltoltij . **i fa ' »dé* i éfittivf /$~/F™f¥2£± 

//e^U^^ fiziù^ 4- ^ li Zi 

/IipS+s i>v ^ 

/ Zl&~ l fzt 

e^yd&vQ fZCùÀ^. /Ì0&- r /flk 


%^JLa cM^ / IH#- /9** 

É^lusuZ. / lfr&~~ IZ2} 

^e&Ze-vul 


/fi? 


E Ot^ /Zuj/f, l / 9 Z3 






■$ - ^/L^t^j -XsLs& C 




tfth 


Eu^c^ Pjyfe^^^P^ Ì&\ pZti^t#* /fZ&'lfl? 

^ma^ìaa éPu^^disu P fi9 é *~/fl ? 

.---£ * / Zp&-* fi lp 

P&P&£fo*< ^jf\E^Ayut^4. fifó* flt$ 

(k&jx^ Zt^A^ù-- P i1t>®~ ff/Z 

'0le£^M^A^ P&xM+fdùiJ^ - ff/J 

u /^l£uz^ 

sCùZ, /ffffi -/fZJ 


9J. 


pyf” 


PPt/J''vp<. a4 . / $/^ / %ZZr 

uerfhjP* t- ZviAM^t^ P jttff. (Z%9 ^ffZ4> 

/^x^iA PitiAs^A? ^tviA- /iy & ~ /\f zZ 

/fpPijisf ™ f 12 Z 

-V. V^W4^u_' Zip- Z±IZ 

*/. &p£^&wq H**P- ^ /fjfr 

Z Z9é~ Zf2f- 

/~v /ÌU-/1& 

ptA^*&^ I f-trt, Z$PZ> ff 2Z 

(só^ed^it E***- ÌÌ£&^ZfZF 

/é^uSì ^Uaa^ìaaJ^^ -ZfZ?~ 

fEdLpfteAj u# /. /&f*- /ÌZP 

/Z-h^u^//d^*L&M t / ' /f Zi' 

-fan*- / i0 '/Hf 

édt** -Cl^ASlslsV*****^^ / /Ur~/$tf' 


étPtL***# &JLdZ*±2*fr4i 0. 


/&r~/fU 


Ziprinz 

é^&ZZd* Z9$f~/f2£ 

LA^Ù o**aL$- /Zz^^/fZó 

EpPj^<l 0* / /$££ 

pp 0 'Z^Pa ff ■ ^ 19 Zf 

£^P*st*l*yP^ *P / Ì4* ^ Z fZ& 

E^t^yPdZu*i 0PL**^ZplÌ4 Zlrd, 1$&&~Z ( ZH 

4 PM* zi. V Z0^f?& 

^HM / /We-mf 

bjujJUa. /0 r -/f& 






































v//. \y\r 

t-ifir 


v. 1 


po 


n 


tjj i' 


i, tj -tfilf di£(t dt^L. Sfritti nvTn-rV*^ f 3 t^/ ' lÙiiVu7,fi * / 

W ( f> itsiuky u&vìhJ Cu f'^fco jj^^Ly 

C it~ 1 t i .ijvfK' Cn- mV ‘ 


L^-fl <\ 3^^,w, pjÙAu^j^fi, ìhJ 
^/”*^ ^ *4& pM z{-(u 4 um ^u/^ju^u 

hjt l h K i-n. c-t^pl^f'Av^^'Cy ^vj^Cs) {' e** f t 

iW'TfU», G'vW-', nJ±- pu, cr(ku'6*J A é<»u’ fyf^ 

k *v? 

putr iti ^ bvtw' Lum* t#, U& OUi'lvj. 'jjww Ito L. i)<J. 

f X^. ^ Uudtfiftfi, ^ 

^ etAI^W^ C p-Hi^rxJ/t-U b' p. f ò«A/A*JL-' / ùtwA^t.. 

tiv*. ^4 ‘ìyrtfu/K 'Bfpusu yj -yo'u'nr 

òf /«.-, V<- r/ Du/4' jzvÙcU’p tjh ( ( ^ 0 r i^, 

'pl/(i’ fv-rfTw j*Ù tsyt**-JlJ rt-i t, fi v (7^ H e*3 Xùw 9 ( / (V 

:DX ^ C- /4 

CA/V )4 Pd* /AVw tùsC'* 

tuticLs $’Ui\ 

%r ] ‘-ju'^~^ ! P<J W &Y>J^ ■ 

£f /» ) ? tf*i7 O+tAyt/li' f&--P h. /( u^n>iy( 7 ■ 1 ' * 

d C^'k/^V ff*^/ ì^ jviC ur^- yp.'lù , nuu^xÀ' U t*V? 

^ AvtH (J/Uitì* !^ l /hiA/fog * 

/ 


it>- 


f j*vjt?/. /Il 


1 ##C4àÌA d 

W£#‘ 


. ^/À-qwc#M'. / (jWA4/ó ; / ' ^vécJi/0 ^ 

/ ^V&^VAì Pt, (// -V &vlf /~ ^U ì^ÀfVL / /u|a 

K^ 1 U Mj Uw J^^,Va (3uW ce. 1 

ft* f %V^C1 x ) c./(6Ci5o { £ 1/^fiAiO 

. /§#^ tT" Crv/j 3 ^^ 


)V ffuv^ft. ^k/ C^N(U, J00D ^ /aOCf^a 

\ji ^ ^mav# 1 ffwnv y/£' ùsnnf±«*4f A 5 c 




A. ' A- }./ /• J'V'. . X 1 . -''- --; ._* 

i^c 7 ^ h 




Ìh 




<yt^l l j l (^> 
























*/■ ij >i 


Up<j pi 

yyS 


(fH 


■ H 


1 JV/ A/A. 7 xs?vy%uÀ*i''" t/' F 

w /* *’ <4 ■ FJfvAJ^ % ka*k ^Vf . 4V <y> < - 

/ >*<*-/ / ! 

yri/fo 7Ì $tAJdì /? iP^ jt /j"' ^ f^' y 

V /y. ^xJjftdbJ o l^v/^ fb/.XALPih ^ 

pA#hw Sfvuh&w< k fufì^v^ ^ f- U*Si/t»0’t*W %^‘ 

4\jl bcx, bt / ‘U^ /a <*' ^ 4WU ' ^ ‘ W * r“*° 

| / k FtM*^) <*4*^ /ca^u^ pk,‘H KM*um.. 

V/ T** **$* uu^m / ìkfcf<dfì J~^ jXtsrV 4 |(.VnJ|'i)- i'IMMts 

l mujJj V Pri' nlcc (l'M kjU^ ì Uw $ioJi A 7 

^ f ^, tlL/ ^ TP-iÀb- fWv A i *m£ t A' 

p. JM (i/(C-' iUv/lv, 9 ^W*- |W-'f r f» t’(#.'-’i«M„-- I ^ jivVJcd- iV Cnv^* OW^irrl'- 
^ ■Jy0Ji) . CKi- «{6-e->,W >V ptMbt?- L^fl. A i ^"»v "-») , 

E-W^» * 

>f M ] 

il/, 


W ip/ 


t t-Éif V 


t-É| 1 


yK-yw'^A^ f A (AJ A U»! 1 I A 0ir Aw'f i-- (j («V-l/l, 

,-v m -f' ^v^^ ’idf’Mv- j ,'f^^ ^huX^ W 

>JoJu^ |j Jf,,' ^ r A>'iw J (hK T > /U-^ | ^dÀ-v-'b^k b 

\ cA4k^v,' ' r^-'l^ ■ /Wn L -, V A'iì-ej) W-Vtó 

Jyj /fo , \,*.4uuA - / [; WvyA x.._', iJ ^*K,<_ (T 1 v *J"ik<l i ■ / v 

vw+'t^A C>' '■//- ^ I ' S /' 1< ' 

M^Jl (*,' A 1 IWV 1 'f<tvvU r A ViAvWl^' I A V^tu^ t*^/ ‘k^fo LsfJ-% - 




Wt> (AjL 


/ ; (?vff, i/L UM~^ìo~ 'voriJ'vM fc iyjL^fVi <z E .')~(p.$<AX/ij> ^1$ i/f- 


>*JL f 


. f/tA^U^V r^f-l, Ov^Cr-P^“ C- 


l/WI (^t C/r^K^' \A (^c^l 

fovt?. 


l&u^-t. 



', / ■' - 1 i ‘ i -' J 

^ iVA'A Vt-'cX-|«t A Jt 

■t/ ^ ‘ Zv ^° 1*^ 1 ^ 

^ t.yl-'A, ^ l ^j ^*\i/ /V/ ^ ^-- u,^ # - L - jyl 

./ / . ./ . /!*/.<. 


T ^ 

6- Vi^vV y'Vf f c^yM^f 3 4-6 







p I (A— g-^v-, ^ ^ ( oJjvUU 

tplìdCiHA^u & tc.t*^« l- k’ x kt ■ 

J UA _ |4' rfW^ A «w, ^ 


,' t- 1 ^ (..-// AirjV- ^ * t/' - ,r 

f; ,V' r ^ u /AV om t £^w > ^/itun 



c->-c-^:j-v// Af 

6iJ ^ 














•X- 9 ^ L f " v ' y t*l * \*/k>w' jUA, J'if l^W/^ / W*A*vf * 

y~4-u/ijy 91-' ^IlC- »y^Vlf , / 

bl^'M */ ; /L ^ìMjOL ì)Mj~ Ppyr< (M jj{H/É%^ ’ "P /i 


ZI* 


' tV /{? ■A sVKsttCà 


V ó^-tyys (A* aA/t^g*H J p_.s'j^% j**. /,£ ^ 

U^- RtAv±- èm) iM^Ù'jdCr jtit\i4*4/(jJùt h ' ha le i ^ Lfu* 

I. , P^P'aJ / / 

3 4 ^ J^kM^ y»4Uf n vjj_,$?L [M-Sffc [a Caa^Ù i,'Ua/^_ 9^$Q.((j^ ’ 
p\}*A{kju^ L 76Vt^" C p^ ^ A^è 

TjAìÀa* >i' t ' K ^AA^> hA / / /V du*^ À U^L-Sy^/, PLaj^MjU^ £s$C^. 


tJM*juL'\A^ 

. th r $ ìhàÀaa h 

t 


$&c<jin^ Ì £jt\Vh. i\' ) O^is 9< '(Ij—- Q*cjn^~ 5 G-^t 

, 7 ; ir ■ ■ 

< ph--- *l\JvfÌf C^IL *W4 r/ fHoA+1 c K ,r pv^^ r )P Cmakì^J^P^JA hawVl, Chvt^t^ tn^ ’ 
5L^ ^ lOA 1^ fc frvf^ 5 c^/ £? * 

■t^l*/vf^ / 0&/ IjO tfV ijV/ / r^jjf, pA 


u 


f - Xin-od - 


■% 

j LV ^ V^vKi^ /V ^ |V 4w ^A Oc4A^ A r<y^\)tA^'i^. . 

!§ 9^ V {^** f f jvYfl'VÌfa v // pt^/% ^ *UpJ!/q ^ Cl^ttyL ^ /u^M 

jf ^ J / t / M>i>^^ J^/ j. A ìj'jf' Py'j '-PùhrfÙ*. hr\ / é'i d&y[vùtì 


/ / ' / ^ /7 jV 

j*^a^ viétojrHv*^ V'- yvu,-Lv*jJì/u- ftw-w-l . " 

yt*.i (aMxAI m^ls! ; 

&j i\3 1 3 j 'y^f. ^trh'di'J 

tj ^Sk' i/Àh^t ^{^ùprt^ 
p J {A^t^v ^^ytprt^ ^L.. 

tj t/t'idVs jwtMfj 

A /Vf6^ L ^oJ Cyù^^o^ j c ^ fuyfh/fi j 

tj faiMn brf^i, \fvuh- ^ } %ìj^ftjb4. Lr f^ F vh/f\J 

ftj ) 5 0 0 0 G £■ tt^ s t/P\A ^ frrt t /{ ù4-4(nVf*A dù$^ 

s-ArfVìf u <- lytw^ 












/fJf.ZhX ’rf 

.V . &T_ 


Js fli** 

4+-S éfa&stJ^£*4^i^V 


■ 4U 

^-C ^c 

i^-e* *c^? X y^<^ As 
tj P~v~t/ S***~~^f**s* t $•*/ -e-^^c, 

s***~4ts^^'t***^ A ■/~ì'%^pC / A_ 

'Z&$«.J+*- (A/ &rtr*< l *-re0 *~*~A /J? 3ó -- 

Sotjj^ (f. wu; [ 0 y4fa)*nfc'-lh 2><Uh- ftoiJ'A^. O Ì,'^//jM n^ L'U’U^ 

ts ivvX' o^L jr ^1 l/iVlH' fl’6 CA* 

|f^V [>(éj*^ì'(j£ t OfrW, ufir >i / X k / 4 , A^L-^t- ’ì i-Aih^4o v/ ji/^ifl-s 


/ K/S*s1> 

y/ JKry/, . 
I >!ó \S 

c^’itt. 


)6.\/U0 


'lrf'W- 


»V- o 


S ■£ 41 f fi^’«->4/ [/■ ./^ cAtXo^" t- V^LV-M*^ ^ Ct-*vl ^ CA/llj/lvY 

ì-vHftì t^=- 1^ » 1** ^ j^ft IX. ^{j^OAÙa^ (u/t,’»., ^ in (i M/^'*-'* 

(Tc Cv iX< ^ ‘l/ffU'fcVi Wl *>» £ .K sA/^^t 1^ ^ 

^ %y^rhf ^ )| c o dfauictJii ^v/i j*Ui/f*M' t ì J* *Jk 

(?id|\a l)\uM4i>, 

yi/^(J VC / B u *'Ìk ^ k tA^v L ^xAj c i)T* 

(/♦o^i ^T tv ^ v/^nA! j^f/Vlc^ p ^ Nj , iC^ / C.C ^ vii Ìh/J^ * W ^ j lA-fò 


<L{^W 


















V 





d t^ii^/r^ £p*A* ^iGjriAy^ f yuJ^ff *tr- /ffyj,//^^ 

\ *d \{^k% ■ 

^aJ/òVÌì -^^Pk Fìt>Àj ^ r»w *l/(’& it\f*M/(f/ fo - 

4^. "tuffai , 

fy(ù- (/ ùw^j^ j %^^{4 ^ ^ yv^ f*^c- *^tù{ ùlèi ]§&(£*** v 

j(MW$ tz ^Adhs^tù &* C*'<^*v C*HÀ É**K ^y*t§ /# */1 ' f <- 

<- 'jyfì^ /i'^ów- 


J tyuféiuju^L ìf $jf -O^ui. A'i&&&&**-- Ji 4 

Ajéjudi tvèt/Z. » -AYl - f' èiuStLzCèS, -ùJ^ 


4 À 


^J0& 





e*c/’ /i/’ JZ^’ 


f Y6fé&0 
/ / 

v ^ &Ci/ .--^éd£f4t/F *&& __ 


■2^<—_ 


0U/&&& - — 

f£$Ti%térv- 

f&l&éùétó 

■/pf. Se. 1 ^^au/t, ^ ^ ^ 

Yl. /f j'' Seux^eY# ^ Je <f~s foì" ^ y^&^u /£$4z&est- 

fgjk 'A^Utfdfau. ^ Me S4_ À<ttèY~,a~//£ùL esÀYA tg/Él YzY~ 

Jè^‘^eccL^L j Af J$, ù'ómY- &' -£& 7&J> &&su/Zc.iéu&?-~ à?Y esi/^L 

~~JM- ' ™L YeicA, /ézii #_ ■-■ /6££mJ^<il / -? Y e&rfS 
■d&e/Z £&04 l /él -A-e/ Me&èz A ' £O / Zù&?0 A 
"fa $ //Sf.- 01 -0L 0' iéÌd-YzSJ -jZm-'^Ì *_ ^ 

idi&étù£&. /' y0iA~* i /Q&- 

r A /ìd***. :/$$.>/ / . 4 / 

----^/lAÈ f «: J f sliÉ^ 1 00ÉttS-te * '■ Mf/f \r0-,0 

4z0]T / / --M ' j&eaf* 
















M 


JUL --AAuàu-' A f/ Acuum À ?o Mifibs- / -d /Li 

'féjLfid/fé 'ffi/fiMJfi- /fé^ $UdJLf o/u- &■ fé/ /fLfa&ei y 

'fi' féLmfé Al /'/fé^féyfé féÉ- yùfi//fé/&ÀtL / 

' fé piLfa/ d' /Lazó -///fé/}/ , — 

-fé-'// J*j,, dAiféfi g#Éi/fi -efé éluetètfi /aa&// /itz-féaféfé 

-fa /rSfé/ j' . -féLMAfé^ A /A— 


, , „ A/c/r' « &A* t/féfé//~ /fé/u-L^ 1 ^ fiùzfiU ' 4ù&&#- 
fé/féffifé/féi -àA/féfa e *&fc- 
A& . /f/uiùfé féLAAtéi . — -, 

/j? fé/ fét/d fi fé/f, c -/e-/fé. ' ■* A A fé/rA /dà 

-Al it/iUL Jocéu/s. fa /fi/ 

' AA Al /eu 


/fifi fifa 


AA 

fééct, 


/ ÀfécS , féL 
kAsAiA^ i féA&—. 




f a^C 


_ | _.^._. JL _ . m CCf . . ..... 

A A'C&f ' fé ^féféféfé dufé/o //AA. \//AAfé <s ^ _ *~A* 

ifirb jL'/d/^j» iA fééK 'fé’f. ftTC- J f-1"- - . - - 

j 4 "'/fé/^‘ " 

ffé [$ X u- fé)** /C&j }<f m ji p <.«> JU ALl^I % 


i 




|Mf Uy*" f fé!e, Sulefiùhb tfé -A f —- -.- 

Ifii}- fri oAt ■+ li-fé jd fé fé/.-fiA'--// ' L fi A, 

£fiP'ùLU x*: A/)'/# t^MiZCi 7? ~ 

^ .e-»- £/ - ■f'ifdq 

fé-vttZ tfCciA-* tzt&j féZ-+ J 

A ffiUsCfe A -/yo^i A UL^o h^ ( tc t*-pvt *< 

’* *' ~- J tfi 4M /Lfi /ìA 44 ^ A’ flM4^UU^^ f fi. tV- 










&4s CA 




A- '/ 


J ij~c^ , y * /ir a -t^-'CZi . i T7 j%£ ‘i^-^A-A^ <éh /£~ 

J$1),Ùk o. ftJL 

J jM'^k £f &yL* 

ii &*+ irZ ^ j^yC^ 

| &ù£ j^t* 

£*//■ //4X éje^xsij* j 

S 2 ^-^ 4 _.^. j 






^1“*^ .i f i X 


X 4ffi 


l^i& t^< <-/ ■* &Ó2r4 

si^\ *£c£ £^ £yi* d<* *6** / 

**? '&£/&%*! +*{ , 




jf y~ Xt /fs° fjAA^à^é/ajt^ ♦4 f/ /✓ 





' -“t 




*Y -*- 







( 2 $*fJ fas*"^****^ &£*-*• p^4^' <* x</^ t -^ i => 1 ^ ^^p2bX*4/; 

Jéjki'{tjfy ffÌJ- ^1 

Ajut^ZT' 4 ^y^L-t:' £*'^ 

__ / ( Zct/yisv£-*~*&Ai J - 

^ JÌJLAs^^ ^ ' 0 fX&£^ fZ ^à/i//^fj || 

_ ^P%sG^e/ t f - f J/lQj^^J- 

^ ^/CÒi A 4^ 'J/h*i4^ £ ^ 

X \^ÀA^ ~ 1 -<* A £ 





















J&f < 0^ ^ A/ÌA*r#h <f/ 

jù$a4$-\a ' ^ ('$> &> **>y. 

i^ZA^C-\ — 00^\ c**£j!-$} -^A^,jO»-^v<_ 

*,/ £* 4x j - 



fi/ /PiAA (Xj 3 . t /yptiCL*^ LO 

^ --folèyrisL 

6^e f* ^^^^4 Ci/ ij^tìs^pcré -^£>>7 tf/ A^, 

■ -° jf^ A *' ù^éc> ■%* sì^zÉìZ-^, o - —- 

*4'$^ tfzMSpt -» co^w^r '[ ^&r*à*4 ' 

t^^i. f y^{Jh° *b. •? ~^&4A>*£v\*b-£ . Zjit-v-e yn y* i^c? _, 

/ /< at*^u >t^ 7*) - 

„ / //Hi - 

-*- ✓'C-! '^uC^L^t ' c s^'s^X*U*4sP\' ^ sIsLAaJTT* ^£Zu ' S^-^&ù 1 

o"! J 1 ////> 

'j/~<i fy i 'husùL*À &12 -jvKJM jf jjf 

/^'LA^\ &>«*- dsM*tsu*4> - /'jk-'yJk't.X* , 

s’-ét^ >> - 






r~£ * /r a ^ .^t*. r/<^ 

c/ò^t £ UCoA^t^'j _ 

^ P^À^'lXX^J J^JL+- jjt 

/ /lA^ A^^U 'C^x^ r-, ^òt*^-/ 

/vti. ^ ~ ••.,.> -iA^Aì -/2 2’o - 

, PÒ^2 tMn ^ 3/A ì ptA yV^CAv^A gft^A ^ _ 

^ &A. ^ ^ -**■ 

i//’ ^ sfA ^^,^r-eVUL . <fQQ . ^ dC^// ^><5^ 













\ ^ tàSÉ'ts u, — <f £+-**-+^~ì>? — 

_■ *y '( Z^^fe-vt. 1 e^a^LA^-*-^* /***" “*A 9 

f •? tfiUti - ^ - r &***-£- fttftf-rf- 

^ '^4 J! /&*<<«*/* * ^'cié^^i i 0~£&***^ 

V* 

,^0 ^ &*&£** <-\ —[>~ *4-\ 

/K4_-^rv oV 4>U _ 






^pl^° ~ j/i 4^iM /ì'/)£~<4l* « ‘^~✓<"* fZ^A^ .0^ ' 

© 4 ’ /*#£4^ fcu^^s U. /y*\ d*A*^< sr^u 

+a&M * ez^Ci^» 


' \ f - *,.•' ,£/lAv KtsPO ^ ^^-e. -t^ 

j> C ju/ ^àncéi* *£u4a ^2-c^u, 

/'2'5~ i£«r>4^ ’f-gSi^sU^ ^CAA~^ dU^-L* o^lxA^'&^jIa, ^ 

/UAA^ &4Ì4AK- Ak4~GlA^ CJSspU* 4£SlAjm\ at'stUi, 

atc^ ^ 

^4-0 -/ A'ifc'sfcì sù? <-**<■*. •£ 

<?^l é^fV P ^ÌA^^<^e > wÙtJL* •'fast*-* '^k‘ #t* ' d%Xs$M-eJXi/lsi+3 _ 

- ^4^t~ 

^ c/ -^SK±*4AA^'o &^C&£^ <4^2*0-^ 

^^fjf * ^~*' r J&G** ^ f 4^v 

4 r^i-^®4c | /*-N- ^ ^-^fr 

tfùzSh* /7* 4^Ktì * 























t SfSf' $■ 'f/Ly. ff- &«jL4^o 

^'UsL ' < ~*/ j f sfi. % ’£*~£r 

&o d\ ^44i sidsULiù &Co/t~t /Y* 'gA**. /istst*tAs^~M--&' aCt-ést 1 (s***ir 

t?4* $v4~. >fe> d-. v #4 J éLp/L*-*« ^ 

L A' ^X- JL ^ , *4' _ 

-tjkf'£ & /frù AA**** 4^ttf-sv /ft'e&n <frob0L^fc<y 

&l\ J^ròììsU* <wf j jjd^h^O'dc /Con. &£ / 

l^tyt^U / gif sfa syj- CAAA^oOtì^t^ * &jj^) 'oéx&. *J? 'fi'? 

s f -1 ' <Y' 'o4o-Ja ‘a; m s ^ 

^ /V *. 


4s^t- /fi-/ 


* ^v^^esC**- 3 ) ' £6*^* V * # 

^t^cSi 

' Asst*w-* Y / $<£*•* 

//t-U iV ^ -S"^* 4 7j ’/t^t^e^o, Sl~t ^ d * 

o4vp4’^ A-t*p(^t^J?s> _ 

~7^* 

^ ^ LnX ^. 1 7^ ^U*^~ 

-^Xw 7-/ ,7^ ^ ~ “> ^- 


V 1 t? ■ /f^Z ■ /^t luwfc *4 yClA-^àZ 

OC? „.' v v, . yt— «, 


~/^u44 ‘*-à ^o^a^-*~^~^ 

m 7 Jc>osyh>^ ’, 




/%> 


je 40 - /f i' i J2^. 77 «-^t- ^ ^ Cdr 

<. " ' 4a. <? C *PX» ^ 1 _ 

-/' -4(' 4^ $*L _ ’^W_ AstsW c ^X- 

z 4 t 

Jt^~> ^ t/ ^ A ~7 - A fez- 

x -/-iWfst .A &■ W^z&szjÈL t h^£ > 



























4 U 




V- 4A ff ^*-44* ‘ ^ J 

_«■—* 

3 ~ 41 " ^ i ^ fj^** ^^t^rv-w^t-*-* y^ £5^T-^ ' 

i r v —■ '^-^' &&*+-*4r~ ^-4 *ùa**\ 

y^C^W ^ ^ ^ 

Ir ^ — A^p€^i^u4< £^44&^^p^' ~ 

^ a^M^vyA, ^ <f, #^ P g 

-C yK^l^fcó ^7 Z^ -6 -*• 

f' fr ' —■ ^ t*ì 4^*4+ 

# », - ■ ^ ,-■■>< 2 ^ 1 ^^ <y 

^ ?; ^^^>* 4 * - 


£y&i~%*+U 4^4o i^ì s£m, S &££jfc — 

' ‘ * ^ ~ " '- fe-^^ r '^sit ^4c^m A&C*-& 


y^*4ZU^> 

' arè*x£x-^f. 


oì-^-uua,; 


>d» 


4~& &&JL £,st>t^-* é- (s " 


2* ^a-e-o 


^/' - .T2- 


/- *//- <re 


c4a-44Z * ^ ^J- ^ *' - %l_^K> 

^*44A<£Y& ^?4b\/ » 

iify^Y&iA^'Cs ^ « yC' £*w £ y »K^ </y^ t4ì^4Z <*< ^ ;3 

/l&JsUt-A v£" ^ /£l -^>tl O y_ / J "* >q ?> Y***~ 

Ù>**' y<} /?>** \ rf^e ‘ 

pt^A * ^ ^ctyi^f cZ* 'Yc » i ' /? 


^ > 





















^ ^ , t. 'L, 

J.. -- ■> - _/ W<*-^~v e^lf’ t*^£,-^-.*^e-^'--^. ■ &-44^' 



&yW**P* ‘ 


T*"Cy 








&w u*~<\ xt^-c^-^g y p&&i*% 
ìi^a^ì*^ tV ^ <^’ 

-<V -jtAAs*! éftc^C^ $ SL-*>L*L<**y^^ # 

^ ‘ y> &t*& t, uij 


J-t* ■fiUL**** 



{jr~*~~ 'Cf s?4yy*yt^asiy~*$/ ^t*yy^y, t-tf '-e*j t ~-iA_ìf'' 

■^yjàytA^C G*yyX' afav£sl*--a-£,' i 


Uy/ltyyyfc, SC**~- ^S*-w-4 ' (x^4ocA 4>-4 ' yiA/ f yt**3*o ^4 ' -é^eXt/^. 

s&P* U A^cX <sVv/yc~fiA'y *4' JLvtt-u 4 t 

■«- /Ì%4 







sfy4* 'j'ts* L^ j e. ^ A-^l~+ y*W A 4^y~< , ^4 

^'p /X ‘~f'*, * ^A*" w ^^alJ^cau^- Cr^,^£\_ 

y y^tyA^ ^yy^y - s e^~£^* 

*tZ^ *&-e£ *y~y tf’-'M i4J\ppjOtytA<-~- ~£y4. 

‘~^\ Aiy^XA^^-b'&<**. , 

- /V^ y^'A^-o £>4' ^*-a**^< ' /U~^^^e ùy c 

Al a«£V-*~ yaytys-^y^yL' ^v-a *4Mj~ *sn-4nOtsi-*- S* » 

. iyi^^Xf ,A^ £^>^La'<4>>'o ^ c^U dvz-^ 

'' &taJl CoAAl^t'oh^ ^ ycÒtAA ' ‘ ^ ^ v y . £ÀàC^ 

$M**A^y* sé'ltZfc </ ’ '%£'U-sfc f yt^' yAtA-^ù, &L, yyt^y^^^ 
oa~ cJ ^'sA&4'l4,y vL* ' jo ^4 ’ >4 c> 

A^yy^y. ^vti n AAyyX^{ J &4, ' ^^3 ^yy^j-^L yfar&. 

A*y> AAAySKy, yU**A si***'pUXyy^ yfr ?b£yty*y*yé~^y~A. ^ 

<3? AAÓj / ytylJy* >X-K ^ ^ ^ ^ ^ . ] _ ^k. 

*La 4 y% A® A. jb ****'— ££( 

2^Òxa ^ 





/%LyyA 






















^t*nA A ( 14—£^!'c**a^ A+l 

i j^ ofó& f su£&s>^ a* * 


v 

• « : / . _. ■ _ - / ' . 




^CX>v 


4A^t -*^U 


' C+4A', 


/Y^^K 


'Csr^cr, &~*L ^t-0^0 Cadmisi* 

ftjJtsT^^JU &'i. /K~ titir oU> . 2r -^- , < z/^- 

SL^a^aaa'^^ && y^* i ,^-z-g-i-t i»t ' A 


4 


/ s 

y/%^ /A-t—i /L-Laa^-Co esè*. —f r*1*~U) o| 


^ ' /Va-. 'cst-ryc-Q ^\_i A K sV&aÌZ -^ua-i^À 

'e* t^AÌ^_ . ‘^' JfJj 

\JI'GiaaA* fi, j'aAòa*&<aì/v& JU40C s&~é 

^ +ù*ds 


$4** 'cs^xp^ojl^* 


l *-* 


A 


^A/ìm ' 

.£U~£’^ f4M f tU“V. A l<' oZg^A 

. *£? ( y^> ' //*Z- 

ff%A ' 6ov0,fé$*4£/ - (JflA ' &t*c&4A>At«~e ^ 

_ ^A-uo-v^i éoAtASX^e*^*^*, ^ 

a*-^ ^Là*-\ ffi* w<^* -Z Z 


J/j 'j/ÌAA^ sjycO'fc* A, Aft^£ Ìis&6*^> < Ù 






































. 

m 4**i J~ 

f ' -j/sWo^ 

A* / ( - 'Aajp/CAA*. ’^ì 'Lp /yj^AsxAA&j, ,.1^-cX^ ^x^te, _ 

<f'±* fc ^f AL£aa 4^U^ -ccM £ $4^ 4^'U^é^ ^ 

(a <?Uf£rJt A^f u^ azM $yfy $y£ìaU« <^y /*, en 

<<? / f ^ 2tr J.' J. - « 


-4^0 ^■'i-lA^C #jt£ A' J^Aa^aÌ* 

Ja V- / \aAS\^& rf. fclAXsYpo 'V'tètstò 6**^. 


* J H*' £ 




Sf'Jtor.nàr l/i’M^^a^t-4 


«UA 


(flx. /}t4frr-^ criA'i^fcj^ sft£'fck / 9 & -M^' 

'^' t "T ^/iAaK>Aaa 3 -£^< At-OAtA. st4st*~1 A^Y^ A^-SXA&A-e*^^ 

<&A' ^T'/j/Ugl A?4 ìa*~*4(jA*AIa-a ^ 4_ jptjfé* ^À t *^d^A££^_4^_ 0r At^A 

- j Ìt*-*aa€a~*m.^Zaa*. q /?Aa.pAX o£*a£4i fì’&) $*'■**£&> _ 


r 


Éi^I^Ko/K^ Ja^'-CA*AA_ <2À^ ^JL. -^c^pA aìa^Q 
'Aa& oAcaBA^ Ayj~&* AA*A _ 

y '*' cLtA^-^M: 

stx~ aSMsTa'/V- CA^-’Ù S?*^A>-E>£A^éo <r< '/^Ci^iAp<^-u 0 >■) éA'i-x4(' 

f À *y t %c rS -\ \fi'iA+*- c^txU^ ^ a^a^al^a^ 

' xi^At^CA^ fr&'tr&dh*.' o~éA f s??*a*Ia4*a>)vM^^^ <°maa£^ 

-$X_ A44AS./l>-£stA$A A**SU a , J2. >4. AtA*\ ^O tSlA-~£i 'a ^n ' Ca*~Z*ì 


^AvLsIAGiAA 

W J#f ih al l 


vHa-~k /yi^Ac^sGiAh* a*~4_ aT2^-ax-^ l4-a^ 

'/yvt^sA • 4^* Am^ c*Aots><AA_ Ca£ a$~Csìav?'S t s-a- _ 


4AoLsA*aAa<S$J_ ytjiA^Ayi'A\ ' tA-. 


/ 

















f)4yi^<sÌA. _ '-o^ *. *>4‘ srijjéL^ 



sfyvi -Vi-* 

-Zi /t' L>. r * <L^__ ^I”> 




L&^ 

S-5r 


/< 


/jkva fH^ ^ Ai ! 

c^At ' ^ x 










^ ^ / 7/*i6lf wi ^ €-4 x -Af sré*sr-&*''°~ J £ 

^ j} ì &2-^o j[ <*$ 

< ■■C'£rt*A^a-&r ^4«rv(. -'à 

/// $fp~pi^A l/£rfsC*-~AZj SiTT^ 

^ " r sDL~At*f f 

w/ 04^^, /L^A^ 

^ & ìC^a ' - / 
















&£a& y *^t X /?/&*v£L££a—*£> S>C4-X jÉa . 

&* ^ ^ST , 

^C^Ù: /Wlé>£**> ^oféféA*^ 

/^D ^ S)fa<**féÈ^ «rfLÉS ^ or^! * ^2^ ^ 

✓ / 7'' t ' H,àL -''^ ^^£/ / ^e> 

-e. V tf ^ *rfé^s\*r 

&£lJI ^ 

^ojK( ^pu~e Éa^x^/^ ~ 

~ L ■ ^l, -^g^i^—“- rfttidc , /f ' i9^ —éìyst-^, 

<^t ^to<y, <00 3 — ^ 

/•f/X/ j/xu^H ’jb»J£ 9 ' 

*/^x£ /^casl^ &i$&g / 

£&xte~^*Z- XZ*£f x *£AS&^ 'd^ 'c> ^^Lx^^y<xy ^2_ yyfé&U- tré&gé^ 

féf Z /fé iBnféui>C&-ffc‘ 

^ ék>^ w>*^^ ^J2 /^/ ^ ^fi -4 

/ÌX/% ScXì^ì StsLX-$fat44 ^yL&yl^ £x- 2> fé^Zj 

"5" fottuti sùt *>£l_Q fé/^ ^Z? 

fé x^féi\ì/x^b* /f/pxz/^ 4> $ féi^ixt^2^^ t ^ r sffi? , f- ^ 

ù//zkSl^féL ~ 

/fé ^4^ ^ ^ jfétr^Zsèr * >yt/^ixT€&€* xtx „ 

^MdttasU 7 l^t'^u y<zX^iA^M^xfX> At-U /A^— /ytA^&Q£ 


<t 


° ~^7 ) , /pl*-*Xtos^ '&)j£^f^cX / ^ ' X^A/0 

Jpxfép. jC &Ò-~$ *-~C-4Z> C ^c 


*3j 


fc T£> - 7^ -S:?M,<}M 



















nifi jr 

Sjtjfij' ffiific»*ltL'p $ni i -' 3 ^ -'~~ 7 77^^4 _ ?^ ■ ±"f‘* 

t tjbjsy ~ fhtsi/i ‘fi* 1 ~0*~ -t&a^n fi, m ^ L^ i i/\ 'ì'L/b. é'&c., „ 
tijy/^f- - /^ Wr 4 fi tjnfi - 

$%fiH ÌS t - t/fi £- l -'0 ; /A* r ^ fin W ^ ■*■£- ^ ft/^fi •• 

iijjij ì j - *i *i^> ^tf -'i--' ^ fi fi^^fifi- 

fjfiffiifi _ fi)ri iti-*-* •?%-\£'t.n '/$n*'vn^*~. ‘fflifr-fi ìs - 7 rffc r " a/ 

(fi'< tfr t o.o*j - ')/wy*- <^Xfj ^ 

a/zt/r/ - 

(/.tgw.*»*' nc/fiar- ■ ; J 

£4 f fitj 5^ /fi\^ j - ) 0 


-/fS7-' ìififi 


fi? - <"Z*> ' 


^'LA. f > 


L / 


z: 


' _ /v//^ (fij.L-*j fi, fi ^ fi fi t*> 0 t c * -^/ _ j/n- i r . F4ffi~ — i 

fe/:/$/S7. r. fit<X-fi 4yfi ex fifi.JT^ V'VV^ t !| 

%?)fi/•!j/Ksin -'" t^nOo r- -f ^ 

/>*.//<>'//- rs~n - rr/j 


&//-*•«/*••. rr> nZinS ). 


ifij*(( f J7 ~ ^ ^ & zfifi 50 < 3 .£*-»' fitO, ^° ( //i A 
^ficù fi '/?2 <-<l Jfifii ^ fi Oi/in--^fi*-~£> fi '. /"-i ^?/~ 

t&Jtifiti - ,?fv^ 2fi£. f £<h ^ A ^ rn //i 

^ / fé?, è#)/ - St *s /$~zf — 

//& ZA4/&^*>fi ~~ ( K* FS~3o 

/ttfi. g ^° ~ 

tfi’ /nfitobsfifi —C? , 


'jyi'X'^Q, <?£]//ot/t'ia Ls\ ^ ^ fi-^Lna fi(/~n, — 

(jisy2*ei/fi (fin Z/1-* / fi&V Xs fOfi oO ^ 

fimt filZ , sO lvl ^ > > 

Jfi fystsjf fipnnfifi?ylsei\ ■'fi ' fi tfS J^, / fi t)0\ fiùl-t / 
























i>vw k£k». &**> ^ ^ fa?*** 

/**^ LwU^ ^,/rn^w^o 4 *u oì^h e W^ _ - 

H fsr*> '&' elrc^K^ / >wsu^- / e 
£tÌs2. p^'jyU^ÙnAe , Jajl,^ l*' M%CA*ùdfi U Arì^-dA r> jh ^*^>- 

^ i*A^aà &vm^ f 

iu _ rfUn_ ^,^W' /VjAsvvfct* £&' 


qA t<>^Li?i 


-i^ j v SlJ£'X. et &MO&A, ^ ^ cU 

'jt Uu É /L 01 / 1 ^ A Af^ ^ 

Av^ A-^’ «&&’ %fk'À*Jz f ^ J, V 

/ i A 

é^X ,$£*/(<& - /A-'A A 


,rS 


1 f JM*t*A <4 

fy b&0U^ « ^ J el*f^ 4 IW^/ 44*'^ 

1 ^4/ j2jla^* / 

ila^ A clA^ ,, <* A A fi ^ £< 

■idleAC wuMzjb ' ** ^o^^ r tx >Ù l " _ 

mii^HA^j fi$M btrftwÀfc iMM} byu^sry^* ^ u^um^A^ 
f tJU- psen^l &M« f oJ ^à ^ '<*<* v 

,(^\l kt £jU £ ^ j - /?W £<ry£u^>£4 ^ é^sM-zyryi^,' -é^i^ 

é&A ^jy^ J^ ; q .jhf*£^££yr t ^~ ^°À“^ 

i&. y^ )i- C At^L.-t^ O^cA -A fasi/Ui 
I ^5j|^4f|A jyìyìriA/^to,^ -fcK. A ^ 4 CT A 


iH ■ 

















2V 


l j &*> i "" v - 44^^ <h ^ G ‘^' 7 /^~ J / /^4~ J 


T 


(yyy^yUK — 


0fi ~ /( frt*j ^d^lA 'Uzò t^°- J 4 -<y{^i<^--^^ 

,'Vlsy\S\s\s° -£\ f i,. &o n'V \ £^r^^\yyi4'' t ' x "'Tf 


s4>‘ ^ì-'odo^Bl 


4v 


£i 


* >-> / ?'* t > ^ * „ 1 _» r4*NM\\ 

^ ~ ^^ìyOj/^UC^ 2/L^o ^^%^>fOrO / t 

Ì^Yé^/T&tee; 4^ —£f ) 

*-\ ^n^YVi ^ìHìTx-^? 

/ ■ y 

eÌA C. : $f$ — 4>yL J%^ ‘tr jMi QVlAtrr* fi*. > £ crS ' 4^ ^^x- ÓT 

^ ~ - ' --^*' —L./».f\ - vis 


l^ ^viyi^ 3 ■ / V , ì £,‘4'^Z ^ —"^4 >' ” 

^cx-v y oy^r, / ^ i7“,/ . 


/ 


i»\. 


o* 


,^^/. ? fj£7 - yy4^Pv-, 

4^ . /'TSA 


^ ,. „ ■'’^.'Ost ^-o svZ''±*-^y{sL ..-„ ^ yé'& i y z ~-*^ 44 ' ti--// 
,?J-/-u--A-vA^tax t r »^-XN ^'t J |> '*H\)>r )^\ 


^i 1 ^ 1 ^pty^ *?> Vr^M^éU ^-4.4 S ^a- ^ 

erù. i f^i.-a L-^-i i ’fc j/p*-*~ L 4 &-£* <- ■? j 4 

S§SI5SÌ ^£-#444^'^ -4 ^•i-" O Y. <U-+y, '7^<>-^iyyv^\ 
<él4A/i^'*^\ ^ » -j ' ^ J .»>«*; j* vi | 

ci? c*. v-% .y^Wé^W^rt#* iM^jÉ ^ e 4C ^ 22 ^ 2 ^ *^ ^ * ^ 

g>4 /^^i' t-t’i—^ O0 / ì^'>A) y <n--^ i^tT v ét ( *M. 

e#*- ^ &4^ »4%^4p; -< 4 iw-«-(o: | 

éstrxÀ^i^Xj- tìsVii t-z> •a£^ /hi'Ti '^d^a^ <*±y ^ J 

é>oÀxL- ì -> '-/ / ^ <' i4' 4 4 > 

;' /^ 444^ vv*1< *£t ‘ / (t Jjfl -Ìm/i '^ ì 0,1-1.^ J/Ut- Xs- ^Ct-j-*sCi-a s4~. 0-4 C^Ì>-K 

'^-•■^ « ■ '' x 'wt-% ^Cj^! *n^4i4<, Jlt-Xr*-, \ .y-<_^XyK * 


V 


































SilieA . 

^i. ^Si &c-^£ ^ ^ ^ 


/ 


vftffcg M M ^ CM^ri ^T^ì *^5. 

p^y<' ^ ^’UJ^ -< ^ W ^- 

«*• c^U '- -. 

#5$ -/W-^ ^■^**^5*#' £«******+** 

' 'w ^z -& 4tA^[t n^^AJ 

n A a «1 * ». * . ,/* w ^ 1^. 3 7rvf * £h&F . 

■( tjàj5 ^ - 3/ 1 ^t'Ox 


is fi/p-U 



L2csv*tX - 

uX &Ctfyt** J *^L 


£a L^. ■**>> 


—> j/ &C, 

/ ^L, -, , /Z^W Vv^JTv^ W-* _ 


/ptr-l^H/ist 


&4#/f^ X / ■^ , ^^ x ' 3 -< '<***’- 

1 r / y^J^ r u4i*i4rt&iA~ J?A***** -4’ 

& c**> &CrT'-~ mV __ 

&£ ■£i£y > £«~^'^-C ■k^.'Jru, ^ 

/$ f°‘fT*^*%£> ' v 1 ' ■ 


/^ f^ /r..^ , ^ v4 

pstyt^'sréL -V Zt**é Jh'**> 


§ -I 


Ztft/à ^ #& 44^4^ . ^4e^ ^cy^^., 




4 <y 4 ^e*Ju^ 

£ 0*-yL~ 




4c4^> 

/&&&&£. ^ 


































Z'o 


<asàT •>&£/ &t-£ 

isU ^ « /%***■ oc ^ 

■4*+44<* s&jtaisÉT* *r£&t 

C^t^- €4 *£&l 


•' / ^ jMI rt ^ /T ,. . . j. 


À$» ' 


r J/ 

i/é'44^*- i^4st 


5 #Ì£é£^ p4**-4 **£l^ 

M <U^^i \ 




7^ 


^4*. <?4' 'Hifrtrv* *y _ 

^-Ot ^w(Wi é*^£^' 'V'gjiA^ ^ '^»'(^^, ' 2-f 

^**\ 'T/L&tA^S* &ù>&( ' Cìr&t* St-v^. /^^y— ■— 

^ S^ZasC^^*- &ié£$JL L^&IC&%<~ &&£&$ J-r-c -1 vsZ. " ■*--*, /£oj si*, -^-esu* 

•“ ' i:.< 

W 4jAo £ i ‘/i*féJiSud* 

if £jc**p^t4~c> T^^uZCt t/u- ' / i^i ‘*c-ppt'L*)- 

(Zk ^ C-O &£} /S^t^ù>^r\ ~~ 


■ 

* H 


jf* 




, ./'< f /lu 

* / “? ì>« 


j^ìs^ ¥t-i/HJL ^ 4^rr> / Tn*<i »L <?*, 

Zz c*tt£sù) ZcJlA^ e>Lc-££^ ^z^w-^o — 

■^C^Kirt^ ^4* 444sgsU* s£\ sl-lM''£ / 


- /£> ^>>^tnr> <?m tAsg-risfa ' 
t~, j ~v Z^' 3 *^* Zs>s / 1^ l ^(Ls^ Cisfsisx-^i Z> ' <sÀ_ J*-i*s. 

Jl fV - A. ^VUOt^Uo —. 


■v 


nA^lZr sVMs-yris nr^sfc gMZZ» 

^/A'/zts^r 4inA' *-s ZtAhtfU’ci <_ ' 

&fctZA\p ‘ ’^~ t_^L t '_ 

%M èuJU(b* -4 

{fapfr *>4 ’ /** •<- y 'flr&Z-' 0r-éZ~*s-*'sC--C> '*-*-■ 

-e_ A " CZ*t-*- Z^-Ì'i-Sì-^-* —«3^# cyt^^É^ 4/tt< 























t'WlAA -C/YX) ' 7 r 7 > Ai/t tu' 


( / e f*** 'v^eÀXn. Uyu/ìMpy^'j^ é^^rvui^t -m-* ^ oò ’^ìT^ 

""" /xhflMZ. &M<k ^ <£>li r p&vo4?*Y^ ,*A ■ rfyu trv^ 

rX*&-^b*L-r ,/vve*M / T^IiÌ’A*'-£ f O^' $*«^*~>(*{J ^ jLÀ4**-~i^ 

■Xty&i■$£&&-’* ■&(&£&&} -, 

QJc i^%4jù-J y^ì. 1 é?--A &£tji^* A# 

£& ^v>,: ■V^W^s» ' &%6*'À\ &4±. -4 /n>^ 

, , «4» ^ww' ^kiir « ^ J- ’- '■ 

>. .. >J Vfe" 4“ CS>, *•" -4fJ^«€=- -pr*Tr<& 4.f\ >^-^/’• 

,'pjjfójk', o ^ 4#vtfe -/■ fjtiis'ityyi- -*-4_ _ v 


\ i 


^ Ua^m^ , 

{tj& f ) 1 


^ V^-** ^ . Ì^ sl ^ v ìkÌSi v P N V > 1 ) 'ii ^ 

1' ■Ù4t~> l'f-'* dr ' /Lri ^ 



Ml,r 


n* • 2 ../-^‘aV » WAY* ; i 


/ V/^2 rp . ■ ' 


', ^UC-5l> 4^, / T'.-O- •/-••£»„ 

«4\ V* * •> * H **> i4> iij 3 ^4^ 


* ^ ^ «P Jbdi ^ ' * V - 

| 3/*4ft- dk&f / '&4 /?p£\ t /&.p «4i- ^ 

jOf^ Ajì &{j?^K ^ ~v/ iV^ o^t'PbLj 

sz^£sq _J? *" /^4^J^1/Ho — 

^,//( 1 Zi<$4ol w*- {i^-rfe '_ ^ ■£&<$ ■4^t*=i ìpÙ£'( p_ 

gli h ad ; cl^X, - «S^- 

tzL&’cJ, ^ 7rp7^J^WT^~t~^ +y±4£ 

9 /C^ So. /T. Ùtotyi*, / ^ÌP‘^-pyÌ\ (pCju $ii f %2zx.'t 


I \ 


■^ìì 


<d^-t£~, rt^W^ X.K ft' Ètotn*, _/fi^^ìdtd dd tUi%2cx.'t4.AJ^i-4u „ 

y^t^ù^yrnjeAyt^ *4 ie^£pyvU-^y ctJX^- :>Ò*j^ /<5>/ffylt-v 

syiA^lfé'Vi-i' &UJ. ,éh*JZ* s fa*b - 1 ■ À yW- ' 

tl L ^i d d^j Jk-tbi^-t~ ^fsl-Oc 'dtyt-i-d-i / k! ^ 

7^ ;W->«- . *r7 od^J/Vì ■* ^ • JZd&tya - _ 

f^.%1 c**> &**> » d dh-t-fj * - 5 ! • ■ 

J/ . t V- ^ -- v -< / /-’ ,« j- ' Y'^ ; wy%'--/j 

/r / l ' ^ ^ ^ir4 v - 

■■ a A* _ > . lA X/^VJ , \ ■ . 


^ k, 4'K 





















/t-, &&& 

si'tzz4. A ■*■* zL^^y y^t' 


t 

/Xt 


4>ti 

fjh 


4-' 57<3(53^00 

>^ e &' 4*U<^i^ r * +eat, 

X -*XS ^ ^ / $ìs l i &-* t' j ^v-^’<5r />£# /^ i ^ 

, t7^ - '^ lur - ^ é^C £-■ 

yyj^T^ M “ " / ^ 


A / l f*> , A-U. /u JA>-^ <*-£ 

n , . 1_ T /V? ~ /Df ( JJ. 71 - 


4<Xi l<f 


u 




r'BuAy ©-4' ✓» ViA ^ tz -*4* 

^AaA f ^<si~£-^éh> AA 4^ ji^cnr^_ 4* 

,xa,ìASA^> A ' &à ' fìiSisL^ i ^-e4 ~ 

/;. Ab? „ ~X f/tA AA^Aol^-A- ^q 

É*ù^*X^ <a f fa'^A - 

bv/vmK fsj (f/J- _/M 

ft t /A ' A Ia^aL aAA^t^ * éà**r, A lA^S 

&*yr£d,x^ Ur ^e££^ jfn é ^A cA A> &^ Zi; <*^ 

^Àc^c-^l.\£ 4 t'Za. ^ ~ 'T 1 '^ ^ejn-A — 

W3 A tritio A /tti*- A XXa ^ia^A fXAzX^XTX^ A 

U^iX 'A /'W ( **> Am — 




































f/j 1. ^ 7 . c^J^'P&i't * — ~t >s > Ò^-£Ji'<^l^^- J& 

4)i?3 •~ éP'tei. ‘C V, -* &éi Afct c^L^ - £$.< 

t^C 4/L*isl,-c2{ ePt £-£Ó%P tp&C^Xl PPt^ 

^y> PP*3 L L **P jsJL, ’ -(r*^- djijp ir^tPi ^ 

.fts&sb- — 'J ^ Spi 4^&nsu-& /pìr&sC^ zf /3xs=s3et nr ^i *3 J^t'&*>**-<$ 

' •/ 3 tPpé-^3 •/ y d&-*s 2v^S-4<*^ Osyi^ Ps^ 

/ -3^{ *%s* 3 /%'•'/. ó>0-gM^ ‘ / 4u*p <-/ /y^f 

^ /Pp* 

Jpp'p'l&vlp. z. j -, £-<a^-y}T-e- 

; /fej^ 

p^ ’crp^ Q /^T^P 1 

/•'■? ( Ól 3Cfi-x> <sP iry~T? c?3^ptz cPP sP^lx_P^~ 0^3 

*v /%rf , u^-C isf fsi^s^ |ó-<^ L<J, 

wP / ^Pszé.'Utsùz ^ 

^ £^{^ry^* &ÙJ? sy>%/ki/v& 



(_^f J2-^ <£>@t 

Lsf fyrt £r^%p^x> *f $ #~XV -_,_ 
























% - vtiA UA^ /KWi ~2^L' W ' . UÌL^7n-oM{ ! 

L -U^iiv c^LlomA &b-X ^ 

i fUU^ JU44 ^u , 4 {/'ì a* &%*&£ - ( L i’ - 'G^v, 

$ /Vi ^ C&i^. /ytisr*. ^ *'> / l^v't% élsIlì^ ^ £-*^Vl- 

/Vo ^ M ^ ^ Aj^pU^A^ / * 

£fV?v^ ^Z 1 ^, — 

^K O^'-Sì. v'lc? /, /// ■ jé-. /til vfp*^ ^'I^u.v^t-^ -/ 4-*.^ 1 

c^X (3 hH? e^>' ^> /> ^~ i /U ~ i ' LJ <? vùM-^ s^cjsCj ce^ 

fM'ti I- gUi ; */<.--<' <<■ u -eùX 

M*-d&‘/ypu> spvdi Ca ciò /H^eX^J-v^ <4lÌL JftwMuCX >>_ 

£HX*1 'PCf/lOi Aéz 4^<-^ i^X 7 ! ■ j 1 

/ A£ «rV / /-Hi a-- W'Vi'/^, " J 


4 t 


®.r 


/ 




■l/h 


7 


lèi - X fXf 7Zi. sgrtU-c v^W il 

-/ dXM^ 1/^ ’ 

AC/ìA-,4^ m <r£. i<IlÌ*i 4 ,'LoJ Ptr-t^LJL*-^ ■/ f OM'n* . 

4 < jlpjt'h S X f/ 1 4 lc^\^ C-=, &&< (fj ,^ C^oX^on^Jy'c^ ^ fX’C.X^, 

// l^J'MU^ die 'Ae^ ,<?->^.t— : é i>X X_fr^XC, ’ ! 

cX’ 0^-t.Xc-t'cjtkr cP $*■ /$4i 4 l* S°-Ì*^AIl' 

/yf £'U-(& £>ti /L^-i-e^c, MXo~* j—S-*J. > ^i 

rf'fó,XCi/\ncr ^\,i /L ^.^rL4'>'ii^ éoxXu-^'WXk^ast*— TX 

jhvXTUsyi^J gifì ■jT't' -'i-T^ cÌi\ ■££<-•& XsTyi it _ 

Ce^^^Xt r}-> **•? *A ^ f £>~zr&. c^ro _ 

■■' J i^ ^-'i - '/t -“i-i-i ^i- o v ' -, ^/;X >- j£'''*-- T* 

X,/ (p v&£ /?yL^-!k£/2'**^/ Oj^< tfcyi^ 

&lt_M J X'-'^ " t ‘<!Wr«" 

■^Ui-^ f-4.^J^ d&Jj Hy4.^ jt-È'éfc-iX J-i£ /''3SLC4n'*&2< 

't.c / Sli^U.$L t /|/ ^>A. -/-e-Me^M‘-^0 J t'^<' *y vX J ''^-’t X 0 ^ y? ' 


I 
















j ’WmS 

m 


%) 7 yC 

C 


'k AM evi W; €ÈéL ^ 


syz^ / e 


'LcAZ- 4 j'' ^' fjÈ^’’ 1 ^ r/ f' Li 

J'j6-'isC& r -^o~^oJLe^ /1/M /) 

{ì JL'^n^ t f*jt> ' o&Ma ^isiajl _ . 

4//4 //m / 

i$&)/st=ù r ìr8) -£v * fe^o ' 

itoti -& t 

salisic-fcr^ i/t^CC ^'^ ^/ ? - -/^ — 

5;/ * _ 

<t^> eden^t^'l *, W> l Ci 



yM &L- £b, 


éptsc^^ywtdo kit! Wo ^ ,4 / itr7'Viis}->-^. M ér fj^-L 

/PaJ=t 4 /"X//' //4? 4-f* f-* y 




^ pjvr,-vr~-w w v -•• V— y ^"'h ***<- 

n w / tic s^tl ' P r i^ 0^-hì-^t il SV> <^.. 

\4v^d* S'Mt&tZ+v, c*> ~ 

%At^ i S— //jHpod^ <Q^f'U/ok4f M ~ MM c^e^i^- 

j£jLia sfa'ti M, <fc^v Mcc4'^^4^~^ 


i c_( 


n/^trz^v^, ^ 
f * £* J CtF^M̱, / Z. 

£^/W-< f f ^ b - C^^-^yt^, yM 


L‘C'£>~ 


% ^ 


&g£ ? 

























sa. 


td^rÌ--\ K fT^-'T-yy^ C ^//^L2- ^ "fUc 4 


fì^Svv^ tpt^ 7 y^ej-h s t^Z,e 


^ y C^ ^ *V --' 

^4^ yC^4 «»A ■ — 

&é±-£‘-{ &j^V <*y Ó f $ & & r <2“?^ -—„ 

$ ifr At. / ^ Ih *- /l s£g~2<- c <? C///C ■ *-^' 4 c^ ^~T 

JA HtAtu/f^ /jryl/l 2-Za^t^ <s>4 &4/^- y^PjtA. 

^ J hc£- L.^ -^ l ^^f^ ì.c f^Jl té ^* —- JF~£^E~Z*'+* £ *\/ 

*lJ ^1 *&?■■* )y&r> ^A~> *£ <?<, y ^ 

^/ V // o£f y^^/n &^K — 

041lUio 4f£$ — Pl'éfU 

^4// f '!/fA> /^^/Z ofy I | 


il 


^ -? 


£‘ è yf ^ **<-*■. <^<=> 

^JnOA-j\^ &£st 'ttr&k &Ì£JL ^rr>^ 4 -a ^e/ 

«.-L S y4tJ^*^ -*2aT 

^ ^rv^“5 A^P^i A A^'/^CA-p^i^ *4j4 /^ a^Viè' 

^ ^ é tzttc>.. *-- 

| i //? j / /? sw 4 , _ , 1 

%4&l/U 7 £% f £Jt\C\ uJLuz -l'M e>S^é^ 

ijilo Al £h^£$'U o t^, _ / £&, ^A/ Afé$r~ 

JWtA &t^44_ Lh^yC^ii^iZ *( n^AJL ^ 

fpfl^ A*£&£7^i--a^f 

t <^Art*yYtxi c^é ~P^ j y^A ^ &ic44 ^ 4^1 ^^^-4 

* c ^ ^LL^. t AjA *i yAtjij^,^ 

Ùa^^Cao é ù~^ l/i f AA*Ji C^h /t^A' <pc< JcjlSì to^ - 







































❖ f 

tM 
ér 


L - 


cdfU 

tì& : 


è*-// ( 





^ (5 -T\ ^ - 

^ jn*s^u-& "Ì~~JL 


^ Jkl 

- L j^Mz AxM'bM^, XT J ^ ce^— ^ 




f/zì^^K /wLvlU*>) ^ K 41^0^1 'S% ■^^~J (tc^ 

f' f aJl -i-éA^ Q$%JtJ^ ^=i^3yu~^ &X ^otÀ^-Ji — 

^£ 1^1 G^' ^T> X- fó/l/lst-ij Y^Wi-t^ (^ATyi'l -i/L*- y t^- vvt-* *jh? ~ 

/ /L — e-JtJL^ n£-Z-^ dj-À. Z^> Di/Z'X&3 7 ^ 

'T^° f ^ ^oU>c * olili ' *l£Ja^> ^ pZASOo _ 


U A$fce/l^ ^UatU> A\ /^/£44^« j/L ' 

Tre * f^rt, ìpt^J^oJL^ &-J, J~, 

/ '2'X_ A/lvf/Lt. %?%A*^‘l4\'\^ Ay-ì H^-e. A / vu^oi^ -dLl. fhrj, éJl£*vM 

H/%^ 2^ 'JL.spi'iAsu^ d l/r ' 

4^ ’ & ^y^Cù ^ „_ 



^ <W?^/2c4 


hi 


il/ML Visi* ^ptVÙa. .@£i fy/fà' 

^htyGyiy Àv^s -l^\ZM4*& cvùo^i*tsf r A S ' 1 3 r €zh^^ 0^4 ' 

0h4^=v14sì(>i " dtM , 2 4/V-, -/irf .^5 - &lA-f ■f'O/f't/^j^ 


a&i 


<£A-<^ 


t^y /hl4^° ^^rvtZ^ ’ / ~c&p€^ ’&£} h^cc^isCo^Alr (■ 

s / pt4v7*isv,.h^a*^ ^ £^4x1-^ ifalìfy SALICA *^ 

J L/^.« ^ / X ' 7^av^UsJ^~{ fft*>('hh^/tyw) 

nr\4/iA-^ -i jAWtA-'vt 'Ootiìl hi 4hi, éfiiS" h i%/, ^,ìC 

ffo ! }[ Coi/ £ìsLs&(d tf?lx y fe l ^ t ; /fyy^^isthh h „ 

^ à ■i’/. c £^C -- 

- / 


J ^ 








































/i~e>£f Uù^ ^ t?ÓJ? /^-&si ■i& i'ù-t^V-é'^ __ 

&A-Q T^^J. {'} j *&AAé) /^T? ■ 

ff', c^(£A 4€A* t^L- ^ ^*? A 

^7'^ A^é&tsÙL -— 

%M^<k é4w L Àl«*yi'‘-e-M.Ù> *>& <]A.£<x^óJ^ A .v-i^r^ •*^j ol^^ì '^ t> ° ■ 

'■■■■ . ->....o-.—r. É 


//XAif 


\ . - * Ì J-. J"„ >0 i _ V ^/' /? A-VL*, ^ 


/ V/ 


r/7 


f ivy j/ ? / / 7 

/j^,_^ £s&P t- féc/syr^ ^T^Xsl^ &fe^éé ; h^/2A*syL& é& / ££^%a 

/JÀJ^ £ L^x ^/LJt^fsI w.» jfY'^P'' £* > p~//- J: ' yi ^'f f , J A ^~' ! | 

4-1-1 ^eA^o /l-^t/S^ f ^ (f„crML .*& Jtt ^ I 

m/U / /3^7 t^i^XjL. — 

/$ $*&' -$f ' {?-/£}&? yjr -1 j 21- 
£/Ci -À~C^J£q/\j^ 




f^^-è. <*Ù& S^^'P £l*APAl'ts(£c^ 


YJ 


^ -A-(^ t.<3 






s%sUii~ff sB-~ t'fa >'£~* ti- Cl - /^i— 


£J - 


- •—~~ ^ ^ e» 

(fJt-l-'l -t^r-ÉZ. &f/i trÌàtSt*~%st-^. o£i—À '/ ££ fs£rr ' ./ 

fFv'yyvi^^M &&p>^, &l ■ A*** ^ 2%# 
{.l£M4sé&^i~à *$ /Q^sùcy^ , •-/ -^/T - / ^ —-' 


1 


jj$ $ - ^l'ìf.W-v g PtiSìA^ 


, su^fr y-J*~ -/f^f - r-v4-4r ^ : ; 

ftn^tJrtsl.* „t ‘^pf^vt ^ 4 P^éx^i V Ìy4//£ j 

! yLt^vrt^y^^r ^4 aY ’ ^-U^ò> /T^t^ ? <% é T 






Y^y^iAf^S^kr c/ &£<-./r7 ^‘ l Y^-£A\. &£• ^ ^ 

^-7^ ^ A. V-, " ^ ^Y^-4 

p < ^A ^ <jL <2 tAT-^Ù ( ji 


d.dx 'A-x <JZT~yCAY^A 

^hv/i^u- ?f£*>, *A^- 'éic-r£= ' <) PA^, 

z,*n A~> A', 4?&éf _ 


— -» 














































zLCa <&& f *Moyf- *òf$.àh «U6 

6t~v J~t ify £è^/hìsC$~' A^vx _ 


■ ISS sTyyistrry «, 'M^'yy^^yyyy^ Lf jf^ ztxu o {/ 
f^crr^4 tv^ tsl- -tùn_ É 2 ^ ' P&h 

^ ^ ^ f ■ ( .%■ -yiìsf^à (y. 


V " 


éyl{y> 0H^ ji*as{Z óétff-y f^/^XsJiA^ £Jtk Wt*> &j &&*- 
*/ , é&P. l -*£s± 4rta4^^i y’-f-c'' «... & fo&<2 _ 

£ sJjfjj^ " r ‘ 


yfVerr^ 


it-fi£p--v- 

i / 


^ f > ^%y2Axr$*, $ £ /j£ &6z ( -£-c 




&ÒJL. C&TJls^ ’^Ler^o/ pyy llriyP-f,J-cn 






-*^ .y £ ~/;>V ^ ' ^-^W^TT-t .-><> < 2 -*^-^^ 

-‘ / ^* 4él^. y^ri Jy&tr~^ 

^~Z^v^.-£r n/t <? '€^ 




*■ c -^-> p.t^ -Z'tZ C'f -<L^>-z-^ ^^^4, 

-C/ // %'h /k«y£*. <?A 'r> kyu -4 ^yi<y^ypcf\ _ 

fi ìXty>, O'it-'iy, t-n ^->-7 £yyà£-^y Jf p/yc^L-fs'Cn -éhd* '(1 

C-^'tZ/U— u<^ -£^%/Vx- o JaX^' "ì-~&yrC^t^,C ' ,- 2 / 1 ;^ ' _ 1 

jfypt ti ^-oW) 'ly' &su ^ xl-f 'rC^v^/Ci ,^-^y t-ty^u 

&fvT> & «Xi é ì'Li* ^C<L. ,'p&nJ\J^ yi/t- ■Z.-ffe^ J^L^^t^'y -^,> / :: P ,, J LCt 

/7’1 b / ^° L -i? > '^ -/-A*. à£yL&A t/à~-t/l-t-\-L / £- yXC^i. t le _ fi^ ./. t'-yi '^z ìf~ 

4^t-, t^/ à-\^y j> r- p''ly-'L- , 'L~^~- ‘yy^'-C/u^ ^ 

£tA-&z U A, H-'T 1 

^ ^L<? t H C \zM* ! * 

yyrut4, v^£^> ^ 


? v^fcy 


L c. x yté~ /^ Pu yfVLÙO^i ^ ^ -^-^4 





































Uffa 


A Li \ s r A zìl fr-’S ‘-'ì 


■ / 


_ f/1. '-&L-UL, L-<- 

e-, «’/*/ tu_^ 4uo_ J-^yì^) ■*-■ &>è-i 

^érX-^ ^ 'v"> ZT ^2 f C*- ^ //-^a gT^ 

^ \ *- y ^£%_ Xypt /cr %^i XI 

> Kj, „ AÓ-A ’b, 'f/'^c-^ — tXxo. Xj. <±- c LC, 

@JL\/yy'ì'&r ^' C- '^k ^ ’£- Ì-' k-- ’M c -'^JL fì-|l^.acA-^^ /■ ti-'ii «XfaAj^X 

AA-XX/7"yL, y^-L^ àUy^.i — 




U r 


X, 

ité- 



il ÌUIo/ 

JLiM~ 


■&J, X CL-<^ 7 i^’"^ i C>X ~' 1 ' i '' ^ évt* r^* 'j 1 • £ J <^_, ' i_./ C rOii»- x ^^’ L ' /-*-^-g^s££~a 

^ t,/ j/^' ~'X <f_q^ V-JC^ ^r /V"Z-tO € 


r£. 


. oj 

ol 


L 


L FH^ ^ ^^^y\/~ ^i>X^ /%f'' L^f L'Lrf C^Lr C ^ ^ ^ '£, ct 


l/ 


% 


/ti/ 4fi}_ Y(x^u-ù/- p étn/^^ ^ /£**• 

y.-q 4à7'pX/3-^ / 4 /SJ^XL' e>4 -iLrl '-T^e^ 0 ^_ J jyc <xn^_ 
M/*-*? v (ti «- fnXt/^ -4'c // 


/ U "'^-C<'t^' u ^ e>^> %-Gtr't' v^f—; ^c-^y^ 0rt r_ ^i 

^ ^ Xx/c^-> ry r >-yÌA/l'^-'' Xj ~ // szi^ù ~ t ^ V X pnur-e z-e 4^ 1 

L^4 l-t'i ’X Xux~. / 1. e/^il e^riXX’L ^ UCt iCXUt ~Ù ì fi 

o4 ^/t-4 (jXts^aàzeg./, i& tri/fad- ^ f '^r>■7/^ -, 

otti-L, J^*'%X<l fpi'n 1 - 

r : L^ CUÀA^iÀt/> ^ J .. / U V/Hl/ì /’I 








































'li- 


■H 



4 


4^’ sii, t c ./»i i ^trf "ilÌ/';'U<j é~<srj, ^ i 

'~~&L . 


\ ^ 


y *U 





lL ? 44 v 0&) ?j2/&f‘tf4'f’~*. < ^ -^-4t> / jy? r ^ 

-«4 '4/1^^ <sC-\s£&p 4" 1 " 

K p-yi à - \ Vti^isuA (°s~ééi i/yQ^ ic>£y fì> "O ^ ^ ^ l ^ 

éscr^ &Cst -t^/TSisCAsttl^ ^ S , i?. C4^ é<-'^L <-- ! / y ó ^ ^ 

4 ^ ' / 'c.> *cr'£<; ■£•'■£-■> ^ 

4jA- -L 44 'o- ^ 4 C€~iì y -c i-x 

•c, .'O^uc c^.'P^i sf-^nt y-c-'t^ 

4%a 4l^A € '4'l,'Ytt Ì4sts ù ^u-if ’JP'- 4 é'<--€-é J > Wn - 






























m 

i-4*‘ 


SÌ '}:-(, '.' ' / - ^ ^ *--~" 1 <^<~K-+^ t £_ ^ 'h/*? L* -- | 

yici--'C<^- '/z&c *- -c JfùèklrQ. ^ 4 .. < 

f? /. / 3 S™, 


<£n?-~~~> 


ÙL£^*S ^é/J^Z^^Xy 




\ gj /..$*/ CTZP^ ^ **— i&ff&t '*4- t/L&sC-^/ 






^fÒ^ X [ 9 ^ ^ 


//i # i ù f & &~CD 


^=à^? <£---0 /W-, j* cA - i ^_ 

'$£ ZeA£f / € /Ayfa 9A ~^ / -^ I 

SiSlAz __ | 

-4 /^, u _ yj 


/ 

^ 7 



f ~Y ? ^ * ■"' 

^Tf^Tì .■'2-^'^ /y é J ^ • — $$>'* 






*L 



<?9^? j AU&\ J&A) $ - /*~*6t 

C*rvÌZ ez-, •d^yt* syyz-, ^-«rRt -, -^n — 

^ 0 S 1 ' uu ^CiAC^ 

Aìy~e,Jb., e** yy ^ **&'(-, t./*~T~<,*■*,- -t, 

_&Mk A'-fy*#*- ^ 

1 _ f ^ /./**>. /i,vwc- ✓ 


/ 


1 

































V ' " r. 


'fjh. 


fifat 

<~f t~/?/?/2'} - T. f i&r^ZT 
-e -^f fùr - 5 -n^ t /gjjS^S"'^ { ^ Xj ,-??--f'p?'t- J <^'o-e, —«— 

_ £,ry/^, 4^1-t, /dsz £>ée^i Z~ ^ 


£-/ «;-t_ 


£ 


p’-u?^ Wj^Ju- /'^'*i't'jfi<A <£< ^ $P J 

'" 4it^Ù/f/sO^y/ì f^'2 5 1 /S^z»'£ ^/y& ' - 5e~^À L.J 


j i ‘ fi 




$ - 

C*rwsé'xrisi-c ^C, ■ j<l ^c<--^ << 

<£**- 5 f — ! f*iAk - U^ - ^'Z' t tf/z/ty $ 45} /y seésj - 


>Ì<-a( 


<v 


^ » 


>' g<< 


^ / A~ t £ ^) 4^L pM4£é^ > £ ‘ /pt / c 


* 1 


. ^ ' ' x _ / / .. / 

^4^r7t5u^r^7% Àa*si5555c5c5i gri^izrijprf jp ■ 

%55u4( ^ *^. £e2,£s£-£^ / 4 / &* 'sù. -^/ ^Éf55^Z5^5_ t5l /45~ ^5i^{ > q 

(i/jcrtry? -T^h x ’ z5j, (fl^ì lu-£^ <-Z - x ' /l 

/^ «- ff /V/— ys&4fy ’ 

Zé^Ù - i&<5} *, $?&€* ( /l^'^^-y/ — 




























ié/éf &ÌAM ^ y^-~> '^sY d*-^d -*-' 

ìff $*h>4- ^ y 

M^t U,./Ufc.a-y.àr /!/ *^?/ •- . ^4 - 

/flUA^i,'^, a£7 ' ^J-, S/b /” «4 ■ “'’-l^ /^? £éiU~=£ » 

* LT „ „ 

>-< / £"-1^ Z^> // ^ / t£^z^ Sì-m a^f ^ ' /J ^tA> ^L-CH-pt &-dd4 —' 

CsC^ K <A' Jr - <0Z~S- Y i * * V sr**~r-&C ^ !^ou^ *>•*£ /%&**+ 

d^ -/ ~L' (fhrÙl^<-> ^ t 6-er^ 

Q/idx> (fèhs*£S\/ts-y C-^ J <_ s3srr£.^4*t~i& 

ys-eM- <£ * 

(Qo^£~ < fhxr'ts&sMsi C*=> — 

/W^ '^7 /■*-> ^ ■ o 

|/<r ^ '* 29 ^ ■ ^< j^h« ^ r 

; ^ é | 

/^/ I®ìfe &&yU« y t ^ ^ ^ -^rfc K - 5^ ^ ( Jl, 

j^ Q?L ' Y ~ ~< <? 

:-^C«ifÌÌ5p^^r^ . #U 4- ' 

zÀf~0Si*- <-> ^ds-~dù^ ,— {Usdr O 'ì^p Ì'-'~ L - t ' 1 ’^' _ J 

^ Y f/l''n *M-<r^-. *777^ '4^ ^4^* J~z 









> . 
<^>7 ^ 


ls£M*t ^ fLs£o-S* s — 5 C ’ "' -~ fk 'aA^L I 

Cesisi \&£ù 7 ! /yf^ 4$ ~~ * 1 


Y&Y 0h4as?fo^^zY diL-^ ^fY '“) 


G> Yc 





^7 >yl^sQx^4u^ <S> ftc tZvj, J&— sJT^i^^yt . 

^ v/g Ù>W* * 7«^ ^ Y’d^' £f ^ *^Y*y 

^0 Tsl^Ùlp ^ s>>7ru£^a ~J4)d^ cyu sj**~ Y<"^ / sdlstC, 


•. ì#;m/^'Ì . : ’ 
































t0Z <?4 

<o!L 
é 

téU /^0 

/ ' e 

/ eit 

/ _ / .* 

9S, 



v/yttj 



/ Iji éi 


7 


*0? 


4^<^jf£, *J£ù fcs v 

-*/0t^s~T v. y 

,y^ ■T~&~~>^~ c> _ / f . /i>~$ B & “' 7 O ~ì' c> fy / ' 




l-pt^ u/0 0-^0 /-jt^gl - 

/ÌmJL- &L\ f'JÈ, f^c^^ù> y -</-^j: 

"AmJi^ f^rj^ ^ ~ 


1 *-- ^ rU : Z ’* ' /-j’ 1 , ° 

^ ^ùMs 

&tpusù èL 3 fLii^ ùCC^ * C0^ ' 4^iL /- \ 

J fr^UC^' ' / tfr.0-»* ( 7^0/ 

[f ctlùér*. • <v * . - 

W**** ■ -Aflfr/' W^ //>5 ./sr« - ^4 



f 2 ^ 9 _£^30 - e ^ ^ ^ 5 


é&l/uz**** . 


ff 

sn*~ 


^'€%iCn ^ Jl ^04u0O -/~^-' 

fusj^: «t ^rtùSL^ —V 

'X-W^— ’ wl - ! il 









































fi** 


éU/kA'fh- iZAA AbrféAsiA 'to <jA ' 



^ ^ &ÌUL i^f 

J—~ . ^ é 

sth$^ rlsrs 


é*€r& 


&v-ej 


^'d: v >^fi£^c^ùfi£Z h^efX ' 

I'mìA^A d / c-^ 1 ^ A? ^ésc-r /pp?%^Av^^>/fi 

^1 <5\A~C*--- fiha/t^C aA ’ fi sSfl^xJf^ksGGi} 

-éc~ ^ v^V-^f.^^-i^t-'i C-<ò 



P ^<é/i^us /&4Sswé5 1^ 

/ 'ì/yl'^ &Pv(A ‘isi^t A' 4L &£liÈ2£Ék4 ^^ £ 

,J -;/Z ^/éÀjG ^ ^^y/La^t, 

















































Venezia» 14 Luglio 1969 


Al Prof. Carlo Cappelletti 
Direttore dell'Istituto di Botanica 
Dell'Università degli Studi di 
PADOVA 


11 sottoscritto Dott* Alessandro MARCELLO 
con la presente dichiarazione intende conferma¬ 
re che l'Erbario Fanerogaiiico, già di sua pro¬ 
prietà e con chiara indicazione di origine» ora 
inserito ne11’Erbario Veneto ed in quello Gene¬ 
rale dell'Istituto Botanico dell'Università de¬ 
gli Studi di Padova» venne da luì donato allo 
Istituto anzidetto* 

Ciò si dichiara a futura memoria e per maggio¬ 
re chiarezza in ogni sede» aggiungendo l'espres¬ 
sione del grato animo per l'onore accordatogli 
accogliendo negli Erbari dell'Istituto Botanico 

il materiale da lui raccolto. __ 

Con deferenza 


U0_ éssandro. MARCE LIO ) 

























































































































































































































^£*'UK^ "& fusisi*/' 


(a'* j£s&t~~ '^ v '^• h ' Cf '"**-1* 3^ 

/£Ìf ^p^Tpn^*^ ^ù pùt&fù* “* V Sl ^m£mf ^ 

Jrf %J* ^%Jst*- /t* " /f* 22 £y •£ ^t^L- ' 

/fUa^u^ d €*pgm ^ 


)£(_ $ o4f~^ fèc*st '•&%*? 

Mi * **C~ < 3 ^'^'^ ; & d£ù\ SU£y' 'c* 0-££*^ 

X*) %A^h ' ^ n J&~ 



yty 1 */- SlZsì~r*-> ' ^ 2 -e^ ‘-/’ 

Ù^l. fà ^ &^&Wvr- i< _ 








_ ^ ò£~/f?^ csi^r>t>=>^yx 

s r /y^tfdjt/w^' „ *\ "fc- ^ ^ 

/\aJì\ f\£Afi^W 01/ <£ctk -^t-tjc. - Ij 

Stn 4 a(, ^p.w® - frfa£t C 4 o 6 a 

(5 tA^yto^ìA &&&> ck&t Cesy>^ /yt^^Ù 
d &yv^’ 4P ^ 



V 


■ 11 1 9 

- -- -7 ■ 1 




^T^ilA/lJo4^ £¥±& * 

'faA^L'/Ul*> €^a -^LAsd • ^T~ #yt~- 


/ . ; 
l( /t^«^a 4/m f c*SL£-^\. Aid~> At \uz 0 / l* ^o j ijl 

L 4c^ torì&'Coéfe oh 1 yy^i’u^- y }/u ^Ua^ÙC 

/yi CJJL j- <£« /yc*?h*k. y ‘*'^-*C < 4~oJ, oLerfis* 



































A 6 



AnA Lfdw* d (fawj/tiA fy/tAiA*™'U* /yfcaA*Cv*^i yvr < K 
p%tjyiM4^A Jt ^/fevr ^JU, c*r&**yuAg/l~. - 

^ f ( %u£ìMa^ ^ ^*7 ’yf *^1^ 

fxyTVt-ty/cs ^ 'JA. (fò Ì/ia/ 0 

a /^(j. *371 pvT^^y / tMM^ ^ eA'H^\ $*"7 

Vi.' *£,' fsiA*^ 1 

(hr^K. À 2^^ 

/^./?lV : t£/<v1^ QM^cr w ta/L- 6°(^j{a/L<3t, , fi&svA '/\j 

«* pj^-ivo ' $/i é£L o ~ 

^ìm4Àa ffyAÀVHfifo - P(T- 

^%/l/\/fc\4 /| ft*\ ^ivH^vs^w- AzAA. ^t/h/tUXAso 

£^fe^ ^f ? V^ 4 ^Vy^ -/^ ^yu, yz?o- 










i C^*4-» 5^*-y*. $n 

ùi*~ 4’ < 1 ~ n^fktÀf\ rf^yf * 4^ùti 
t *■ ' $'ì^jfi ~ fi* 

%F~ fi , - ^ -/W^yvt. * /^ /T /AWrV 

U s ^2? - ^ - $uis-is£-, l fi fi ,J 


Ssuuc-C^LX? ^ t£f 




_ k V y L"£> ^ <* 

l %A fi fififififi -#^'<-c cÙfi ^ 

**-> CsV\ «t ■P 

Yi 4 mjL- y>t«y>^y^Ui^tò* uLa^i* 'A^lhgiÈfe. *A 1 
C-ej ^ /jitC *1^ (? £ ^Vi_ £/*"V"©V«yi~* *-£ 
























. " 1 '<- “ 

# k mP 

*Y ^6^ ■ ^jffU j ' isL- ^ j T~ #aA*, rfO$WYtX~*~ 

X^Ìn^I/fé^ \ Ppyt* Xn Sst^y-' X~Q-^^lA A /h^~~ Stz^~\ 

\0A^/yyvt- J*^ J^sìs%-gC£s%~<> X ^ 


éfy» 


*t*£ ^t0^< 


^yi4sCcAJL^ 


'sAU~* 'A4 '4 A~*sb- j ^ 




"73^4^d^^C^>~. C* -04o*> fcyrv^'^sn-A^ i o^rC' ~££^> 

ifPS ^Xs -^ists^iAZi/tAZfc yi^tjmLA-iA^ Ar<^tv^>t-t^ -•^•^ 

* /^ k $J 4*4?H*\ <*cd <fk^-! 

-éycAk./ < &UA jftf *4 /fGf 4o#~ "A ^ 

JLl. ol, ' éU^t- ùer^ €l 

&C ' j/, AKj^a^L i&tr*** ' ■<_ ’ $ -éh r sr*~\ rfTl — 

fcS 14& 

/ - - 0U 

di £^y^<. £>& 

& V 

&Ct -C^? *>*&? jsL* * * — 





































^ [pU/f\4A^UV^~o 

■/'* CaAP^ dL' fLt^ùrv^ Im i/yt4A~c*ÀZ 

? /dA*4P <&JL P^t- %/ìA^a^ 

jC ^kM^c 4 ^ 

e^Li - j^i/K^»'^i / ^ ù/xd- # r . 

fyWo~&ls~ ^ru®^£\sfc-& j £ /yia. ^ ^&£$- ó$ 'CiAfiSL-*? C^t-^ 


yr , 

-,'/%*-& /^t 


\ 


royal botanic GARDEN 

EDINBURGH 3 


The Regius Kee^er 

j The Koyal Botante Garden, Edinb-nr S h 
thanks The Botanical Garden 
of thè University of Padova 
f0 r thè splenditi Adir e,ss of Congratulation «hich 
w geiit to' thè Royal Botarie Garden, Edinburgh . 
ott thè occasion of iti Tercer.tenary, v,hich Addreos 

was greatly admìred hy all «ho- look part in thè ^ 
Terc entensry and «hich has no« found an honoured 
place in thè Library of thè Botario Garden. 


^ 0(11 v^/t dd v ' m ’ 


fP/lli/K J li l'fl/A/ìlM tA V^^vlc dlpl\ 

■ik ?.k.b: —:, „ -; ^ 

*k 4w» c*>$qu^> -Tt M^ h ^ M f7ì ^ cn ^ 

. r -r J . ' Dì 


- 


* 


W+T 1jwgn^ éJrPA^*' 2 -' 




































\Q tét o / ^- 




. ini .^-r^, _ n 


. £ 'Sv'M'W 4x €*\ ltPU-\ 1 $ls&>^rTr*9 

(le-ytZ ^ /7T>n~Ct^*^t — 




%j ci/yb-^ jtpò ~ 1<H-l /Tl/^&^pr* j4ixy<CIcd, 'nft^yvfa 

‘ c?£ '«, /) ^CpjtX^Ù—J *n 

\aJ 0U«J4MSly m ' é&p^^yi'iSèAr^ ‘ 

: ^/ ^k>£ù<. y r=t -' ^ tfiL&tsf&h* 

3\? JP4C^Pls&P 4/** - 

P, -db / ^sj\^~ 

’i^LfsVP i t>°) '-^^<y /1 -2y = \Jsì - 


h$cp^ ijl~ w ^ . Ji V-7 &aa-'Xa~^ d***-*^ \rv> XZ 

r-yru. / i^lJ^yy^yO, \J /A-^ , / Pjn /l ^° 

/^ny\s-^cy’ db O» -6\ P&PdPèd*. ' 

^tyu^K-' -=&£/ ' <s £*4 ?. CZiAL^t c&' fj. iz^Hf 

^/x m. t i (3<\ZM^x^Un^\ <?£-> févdyc/i -t 't c*k cdi P*~s*tà^ 

/Y^ ^ x&yPZi. ts*-> z^JXp/isiAyùa t**X - 

fcz.iyy~r^ %/v\aG~ ^A't-o-'t-* ' ■^*-*-* r ^ ja ' $y^yj. d- 

'(.a dizyvuP-^ i/yu y^PZ 44 >, gXX~x-~ 

(jfAY +* iff*(, 3 <**t*t^jrj . 

i 6 )^ T Pjjp ff^- A •A.^'C 'A ' q - 

,fiy ' y]^yójùsnh'si ì~£^i£ZlPi- •& c 

'Jfrt. As*^ &£<x£ -/ ' ytl ^-Ye^-L p^L. 4 f/~ r / 

__ ^ 4^> L/ /) >2-? -?t.v b 

f -y? ^ y <iP-^j2p (J5L^. Qj$Jr> '/n-vt ■'fjt é^xé/u ' _—, 

[^ /y 

eO* P r -€ < 

Ans^&ryyX^. ^ ^ ^ 


U 

i 

























AVtrfZ ilù&ì/Vl& Q^ì 4 iiÀkiy^ / YIa-k 

A^' dj*Ù ‘f^ris^flk't.Ci ÌLc^ ^cn>A> —A= A? 

ti , etti~c&#^> JteJb c^ò 


A 4t$f r tftj'l ^ (!^tì, Q f /[J{&tyCA'i ' £sT>n^% V v? > -f* ^ 

b/vtr fà*tk.wi^ &? tf/f*?*\ 

- : &ùlstt erte# ept*-*> ^té^^-fìnD -_ 

> 




/ ^ ^C4 tttUc ij-^I - (Jfyli>%^ •? ^ t QjJ~kr>^ fflu&b C_ 

L^;— ' ^ ‘- 

^ ^*' ^yyj ptt* —* 

y Utu^t 'ìfyt •_ 3^ L/ $*Ék "'.fa'* * 

• C-ttM ttyt' (jt% ttt--pt^ tcy yfi- 4 ^- 

,i/yi~^t >ypt *>-i *_jA «tfjZàfyt j i> -t< <^--/ 

k _ -'ff'- _ 

*%{jYtA / Pl i-^ -*. '£ot/infU < ftlh/yh^ry* ^'r-f^~~ '%£>&*£:, ‘C*t 

/^r\4'H / ft- ^ iryy^jh*.^-^ tz ' t*. <^*£ery^-'> « 


t cistp ^n/^e j jkue-^ 

/p-i &*/£*> i c^ryei tvi^ - 




ì ù J~JtP -^tn < v'T* <pi sA 'fté-pPl ' c< h tx^'T-vs^ 

i'Cj j /K) /y%^yytrf't- ex£-£~*>y C <x^~— 

j "bkjtx^ tìt (jt /%nka t'^1 ? Ui^&'tkJkp / Ci^ 44-t^t ■'7-,^-A" 
j.tA ^o£jslJ~’ , '^ > — c V ^ -xx^c+ ^t é&r". 


l ^^--------- 

4 4 |L^ <W % 4 ^h C\/ki^ 7 *<^ J\£,'V- ÙbU* i_ 

^ ^ ^ ---/ '^T ^ 7 Vraf? 














































































& 


/p - 






£ v'l<- "W, <^4 syh^U'*-** tu -u- /M^rx. 


^ ytÉktf Ìjh l ^ U ^ l/t \ /'*'*-» 

"/^c 'f,*/viA-, -^'1 ‘V^'-o fì. 'L-{ ? L-e. ^ ~ *' *- : ' * - 'l 1 - J '<- C-J1 ‘ 

étjAi/X*\ ^U-l- U ^n l-o <£> A ' dr»^ - ^crU *^U*-*, a 


fjfynM**'ij'j.l' Itvn ^ i/H* V~ / /rn^“^v 

'Yh.i/I / U*> 'JZA'bft t ^ D ^ — 















































































































Strai dì piante di provenienza diretta dalla Maneiuria 

inviati dalla Caaa Vi l*orin( Verri «ras •la-BuiaeonJ il 28 !▼ 1*28 

Straina all'Orto il 25 IV X923. 


CIadrasBis amurenai» Bug 
Alnua tairauta Turo* 

Quarcua mongolica Fiaeh. 
Acantopanax sessiliflorua Sem 


Art mi sia «acroma Ldbg 
Vibumura BureJ anura Aherder 
prunuB padus L 


Syringa araurensis Rupr, 


Prunue Uaackii Rupr. 

Grataegus pinnatlfida Punge. 
Sleuterococcue lentloosue Max 
Shannus dahurica Pali 
Hharanua parvi folla Bunge 
Rosa dahurica Pali 
Fraxinua mandachurica Rupr. 
Palagio apemum aineneae Oliver 
Vitia oraurenaia Rupr. 

Xronymua alata Thu mb 
Khamnua dahurica Pali 


var nipponica Haklno 


Betula debutica Palla 

Xvomymua barai etoniana Vali 
v Maackii Rupr. 


Tilla aandahurica R 11 
Schizandra ohinensìa Balli 
Tilla araurenaìa Eon 


Prof Cario Fedeli Un nuoTo documento sul primo orto botanelo Piasano 

Rìt di storia delle scienze mediche e naturali XTV Luglio ag 1922 p 177. 
Si parla dell'Anguillara come di un * creato ,! di Luca Ghini. 



XII )?x># 































































ELENCO CONDOGLIANZE 


Prof. Albina MESSERI 


Istituto ed Orto Botanico 

Istituto Botanico 

Prof. SCARAMELLA PETRI 

ISTITUTO BOTANICO Prof. MORETTI 

ISTITUTO BOTANICO Facoltà AGRARIA 

MUSEO DI STORIA NATURALE 

Prof. RUGGERO TOMASELLI 

GIARDINO BOTANICO VILLA TARANTO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO ED ORTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO ED ORTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

Famiglia Emma e Francesco CORBETTA 
ISTITUTO BOTANICO 
ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO SPERIMENTALE Prof. PENAROLI 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO ED ORTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO BOTANICO 

ISTITUTO GEOLOGIA 

ORTO BOTANICO 

GIARDINO BOTANICO HAMBURY 

ORTO BOTANICO Isola Sella & Madre 


PISA 
URBINO 
URBINO 
PERUGIA 

PORTICI (Napoli) 

TRENTO 
PAVIA 

VERBANIA PALLANZA 
CAGLIARI 
FERRARA 
SASSARI 
CATANIA 
L'AQUILA 
MODENA 
GENOVA 
BOLOGNA 
PALERMO 
BOLOGNA 
MESSINA 
PERUGIA 
TRENTO 
ROMA 
SIENA 
TORINO 
PIACENZA 
MESSINA 
TRIESTE 
LA MORTOLA (Ventimiglla) 
MILANO 



UNIVERSITÀ’ DEGLI STUDI DI PADOVA 


L' Università annuncia con profondo dolore la morte, 
avvenuta il 19 gennaio 1972 in Firenze, della 

Prof.ssa Albina Messeri 


Ordinario di Botanica nella Facoltà di Scienze matematiche, 
fisiche e naturali ; Membro dell' Accademia di Scienze forestali, 
dell'Accademia Qioenia, dell'Accademia Peloritana e dell'Acca¬ 
demia Pugliese delle Scienze ; Socio corrispondente dell' Istituto 
Veneto di Scienze, Lettere ed Arti; Presidente della Sezione 
delle Venezie della Società Botanica Italiana. 


Padova, 21 gennaio 1972 


































Sabato 22 gennaio 1972 






IL GAZZETTINO 9 


Sabato, 22 Gennaio 1973 


L’U M VERSI T.V awiUKlB CKl 
prct.n:i$o dottore 1 I;l iuiuU-, IVTMUfli a 
!J 19 scelto IBIS in Firctw, tiri La 

Prof,a ;3 Albina Messeri 

rirciÙMr'ii- «1t Italaiiira nella Vuoi¬ 
la iti Starne jiiitfiaijlii liir, Bslrfin 
e Hlanlli totmM* dtU'Aoulf 
| mìa JE Sctriup torà». Lati. drìl'AG» 

I (Allenila Cbdb, dkll"AM*Alft>il 
! Poterli ano ir rtL'irAeej'lirmiLi l% ( - 
Itltr* delle fkkflHi Ni>:ii> i.-:.irrt• 

■' ;ì-itii2ii: le drll T lJùÌLU(i> VeiirLn iU 
Seleni^, Lettera rd Aiti; Preridr-n- 
1( della Seriori* dalle lineile deità 
SocìcIj Jiolanki lli.lj.inx, 

Parfiit^ 21 gEnnalo JSPT2 


LA SOCIETÀ 1 NATURA USTI 
PADOVA ijr.riiir.-r la la K<KMpor>.i 
dilli 

Prof, Albina Messeri 

sfd'ntrii rfl Boemi» deli'tini ver¬ 
sila il P*4 oto £ii ?rtil*r.t* di 
quel» SOializIa. 

M sennaip T!fT3 


3L DIRETTORE. IL PERSOSA- 
[E DOCENTE. TECNICO E SE' 
UALTEIÌVO DELI TSTITUTO W 
BOTANICA E ECOLOGIA VE 
■ OSTALE »Offlàt| tiHiUtìilaafl la 

icddtjirsi Stila 

Prof, Albina fflesteri 

ordinaria di 

delL'L alieniti di Pjdni'i 

BTvanuIt a Fi rene 13 $lor»o ’ J rar> 
rmie, e aMtì tffcirwjjaiiiEnlfl fielili 
neL tonsura eordofli*, 

Fido», SI Bucinilo vm 


La SEZIONE TTRlVlJfETA PEL, 
LA SOCIETÀ" BOTANICA ITA¬ 
LIANA mmirida la seOHflflarsa ttjlla 

Prefissa Albina Messeri 

Orinaria dS Solidità dtìl'UtìW»!- ] 
Il (li Padova tìì? ha prasJotfitf.fr prt. 
EOlUhJ anali li Stasane. 

- Fidava,. 22 pannalo 35 T 2 


3L PERSONALE TUTTO ml-r 
L'ORTO BOTANICO DELL'UN!' 
TERSITÀ" Eli PADOVA annuncia 
la K 0 ,T-?arsa dfiL SUO DlI-OttOrC 

Prof, Albina Messeri 

ordinaria di B-aSaidra 
l’aiaT», 22 impalo UTT 2 


corriere della srgA _ 


Sabat 


i! ‘2^ "0111111111 19 < 2 _ 


Albina Messori 

jpirt Afil U*it«iM* 


A ibi ria Messeri 

Opl.rtJkJ - Piflae». 21 


iti Pdden* annt 

Albina Messeri 





























































* * 



UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI PADOVA 




Prot N. 


Addì marzo 1969 



M 59 


Al MINISTERO DELLA PUBBLICA ISTRUZIONE 


Direzione Generale Istruzione Universitaria 
Divisione III 


e,—p. c. : 


ROMA 


_^-Al Sig. PRESIDE della Facoltà di Scienze 
oggetto: Modifiche di statuto - PADOVA 


Facendo seguito alla rettorale 10 marzo 1969 n. 6680, si 
prega di voler provvedere - mediante'errata-corrige' sulla 
Gazzetta Ufficiale - alla rettifica/iella dizione relativa allo 
"istituto di Botanica e di Fisiologia ..vegetale", che 6 stata 
erroneamente stampata come "istituto di Botanica e di Fisio 
logia generale" sulla Gazzetta Ufficiale n. 58 del 4,3,1969, 
pag. 1436 - art. 116. 


/ 



IL RETTORE 


Prof. Massimo Cropet 








143 r > 



.T.-VTTFJ-CTAUì DEf.I.A RETI B BMC A ITALI AMA - N, 53 


greti 


DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
31 ottóbre 1968, n. 1437* 

Modifìc^/ioni alto stallilo delPUniversiti degli studi di 
Padova. 

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 

Veduta Io statolo dcirUnivcrsilà degli studi di Pa¬ 
dova, approvalo con regio decreto 20 aprile 1939, nu¬ 
mero 1G58 e modificato con regio decreto 5 ottobre 1939 
n. 1347, e successive modificazioni; 

Veduto ìi testo unico dello leggi sull'Istruzione su- 
periore, approvato con regio decreto 31 agosto 1933, 
n. 1592; 

Veduto il regio decreto-legge 20 giugno 1935 , n. 1071, 
convcrtito nella legge 2 gennaio 1936, n. 73; 

Veduto il regio decreto 30 settembre 1933, n. 1652, c 
succcssìve modilazioni; 

Veduta la legge lì aprile 1953, n< 312; 

Vedute le proposte di modifiche dello statuto formu¬ 
lale dalle autorità accademiche delLunivcrsità anzi¬ 
detto; 

Riconosciuta la particolare necessità di approvare le 
nuove modifiche proposte; 

Sentilo il parere del Consiglio superiore della pub¬ 
blica istruzione; 

Sulla proposta del Ministro per la pubblica istru¬ 
zione; 

„ Decreta: 

Lo statuto dell'Università degli studi di Padova, ap¬ 
provato c modificato con i decreti sopraindicati, è ulte¬ 
riormente modificato come appresso: 

Art. 42. — All'elenco degli insegnamenti complemen¬ 
tari dei corso dì laurea in economìa e commercio sono 
aggiunti quelli di: 

Finanza aziendale; 

Tecfiicà dì borsa; 

Demografìa; 

Statistica economica. 

Nel predetto corso di laurea rinsegnamento comple¬ 
mentare di « Ragioneria legale » È soppresso. 

Art* 49, relativo alle norme sulle propedcuticìtà di 
esami, del corso di laurea in economia e commercio è 
modificato nel senso che viene aggiunto il seguente 
comma: « L'esame di ragioneria I deve precedere quel¬ 
lo di economia e politica agraria ». 

Art, 51. — AlFelcnco degli insegnamenti complemen¬ 
tari del corso dì laurea in lingue e letterature stra¬ 
niere è aggiunto quello di: 

13) Arabo. 

Art. 53, relativo acli istituti annessi alla facoltà di 
economia c commercio c modificato nel senso che gli 
istituii dì « Ragioneria e tecnica economica » e di * Sto¬ 
ria economica » sono soppressi mentre vengono isti¬ 
tuiti i seguenti: 

Istituto di ricerche aziendali; 

. Istituto di si olia economica c sociale; 

Istituto di geografia. 


Art. 83, relativo agli istituti annessi alla facoltà di 
magistero ù modìfk^tp nel senso che viene aggiunto il 
seguente: / - . 

Istituto di psicologia dell'età evolutiva. 

Art, 69, relativo agli istituti annessi alla facoltà di 
medicina e chirurgia è modificato nel senso che sono 
aggiunti i seguenti: 3 w. - 

Istituto di microbiologia: 

Istituto dì chinargia plasti ca. 

Art, 99, relativo alle norme e agli esami del corso 
di laurea in fìsica, è modificato nel senso che il \° pe¬ 
riodo del secondo comma è abrogato e sostituito dal 
seguente: 

« Deve Infine avere compiuto un anno di internato 
presso un istituto di $qenze fisiche dell'universila, o 
presso altro istituto approvato dalla facoltà dì scienze, 
per la preparazione, della lesi di laurea », 

Nello stesso corso di laurea il terzo comma è abro¬ 
gato e sostituito dal seguente: 

« L ésàme di laurea consiste nella discussione di una 
tesi scritta e di una tesina orale ». 

~TfTlÙùl — AÌreienco degli insegna menti complemen¬ 
tari previsti per il 4° anno del corso di laurea in mate¬ 
rna lica, indirizzo generale, sono aggiunti ì seguenti: 

Meccanica dei continui; 

Istituzioni di fìsica nucleare; 

Geodesia. 

Sono insegnamenti complementari, inoltre, tutti gli 
insegnamenti fondamentali degli altri indirizzi. 

All'elenco degli insegnamenti complementari previ¬ 
sti per il 4 ,J anno del predetto corso di laurea — indi¬ 
rizzo didattico sono aggiunti i seguenti: 

Struttura della materia; 

Istituzioni di fìsica nucleare. 

Nell'elenco degli insegnamenti complementari pre¬ 
visti per il .4° anno del suddetto corso dì laurea ad 
indirizzo applicativo, orientamento a) vengono soppres¬ 
si quelli di « Cosmologìa », « Teoria delle orbite » e vie¬ 
ne aggiunto quello di « Programmazione matematica *. 

NelTelcnco degli insegnamenti complementari previ¬ 
sti per il suddetto corso di laurea ad indirizzo appli¬ 
cativo, orientamento b) « Programmazione lineare c non 
lineare » c « Programmazione dinamica e non lineare * 
sono sostituiti rL>pcDivamente da quelli dì * Program¬ 
mazione matematica » e « Programmazione dinamica *; 
è inoltre aggiunto Tinsegnamento di * Meccanica dei 
; continui », 

Nell'elenco degli insegnamenti complementari previ- 
I sii per il suddetto corso di laurea per Poi ientame rito c) 
i sono aggiunti quelli di: 

Meccanica dei continui; 

Cosmologia; 

Teoria delle orbite; 

Statistica stellare; 

Astrofìsica teorica. 

Art. 108, relativo alle norme e agli esami del corso 
di laurea in scienze naturali ò modificato nel senso che 
il primo e il secondo comma sono abrogati e sostituiti 
dai seguenti: 

« Dopo il primo biennio lo studente dovrà frequen¬ 
tare per due anni, come interno, uno degli istituti di 
scienze naturali dell'università e, dietro approvazioni 
del preside della facoltà, altro istituto dell'università, 
nel quale attenderà alla elaborazione della tesi di lau¬ 
rea. Durame tale biennio lo studente ò tenuto a seguire 
Lattivi là didattica che si svolge nclPistituto ». 
















1436 


4-3-1969 - GAZZETTA UFFICIALE DE 


L'ammissione airìntcrnato è regolata dalle norme con* 
tenute neirordinamenlo annuale degli studi della fa¬ 
coltà ». 

Art, 116, relativo agli istituti annessi alla facoltà di 
scienze matematiche, tìsiche e naturali è modificato nel 
senso che l'istituto di botanica e di fisiologia vegetale 
con annesso orto botanico è soppresso c sostituito da 
quelli di: 

r" Istituto di botanica e di fisiologia 


Orlo botanico: 


Istituto 

applicata. 


di c In mica analitica e chimica analitica 


del corso 
scuso che 


Art, 175, — All'elenco degli insegnamenti complemen¬ 
tari del corso di laurea in scienze agrarie sono aggiunti 
quelli di: 

Parassitologia animale dei vegetali: 

Fitoiatria; 

Tecnologia della produzione degli alimenti zoo!ce¬ 
nici: 

Tecnica delle applicazioni frigorifere. 

Art. 177, relativo alle norme sugli esami 
dì laurea in scienze agrarie è modificato nel 
viene aggiunto il seguente nuovo cornimi: 

« Il corso biennale di agronomia generale c coltiva¬ 
zioni erbacce pur restando unito quanto all'insegna- 
mento coir porla per raccertameli tu due distinti esami 
annuali (Agronomia generale e, separatamente colti¬ 
vazioni erbacee) ». 

Àrt, 182. —- L'elenco degli istituti annessi alla facoltà 
di agraria è modificato nel senso che viene arciunto il 
seguente: 

Estimo rurale e contabilità. 

Art. 327, — L'elenco dei corsi di perfezionamento 
annessi alla facoltà di ingegneria è modificato nel sen¬ 
so che dopo iì l ft corso va inserito il seguente: 

2) corso di perfezióne memo in idrografìa o idrolo¬ 
gìa presso l'istituto di idraulica con il conseguente spo- 
tlamento delia numerazione successiva. 

Art* 329, — Il primo periodo relativo ai titoli di am¬ 
missione ai corsi dì perfezionamento è modificato nel 
modo seguente: 

per i corsi di perfezionamento in idraulica speri¬ 
mentale ed in idrografia e idrologia, presso l'istituto di 
Idraulica; 

Art. 339, relativo alla * Scuola post universitaria di 
organizzazione aziendale » è modificato nel senso che 
Jj titolo muta denominazione in quello di: « Scuola di 
specializzazione in organizza/ionc aziendale ». 

Il secondo comma è abrogato e sosti mito dal se¬ 
guente: 

* La scuola conferisce il diploma di specializzazione 
In « Organizzazione aziendale », 

11 presente decreto, munito del sigillo dello Stato, 
■ara inserto nella Raccolta ufficiale delle leggi e dei de¬ 
creti della Repubblica italiana. E' fatto obbligo a chiun¬ 
que spetti di osservarlo e dt farlo osservare. 

Dato a Roma, addì 31 ottobre 1968 
SARAGAT 

Scaglia 

Vi ilo, il Guardasip'illit Gc*\i:i I a 

Kryìsftnfn itili i Cotte (hi urtiti, tithli 26 f< libraio 

Atti dd Cover no, rechilo n. 225 /calia ri- 6!A — Cklio 




J. 

fi'- w-... : 

sfe w*t>, 

ayMlM jlb rr- 


•MI f J : 




















ns 


"FfCIAI.E DF.I.LA RUPI' BHI.ICA IT ASIANA - N. 5J 


1435 


1: LEGGI F^WcR^ T I 


DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 
31 ottobre 1968, n, 1437» 

Modificazioni alio statolo deH'Unì versìià 
Padova» 

JL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 


Ari. 83, relativo agli istilliti annèssi jìilkf facoltà dì 
magistero è modificalo nel senso che viene aggiunto il 
segoenie: 

istituto di psicologia dell'età evolutiva. 

Art» 89, relativo agli istituti annessi alla facoltà di 
medicina e chirurgia è modi Reato nel senso che sono 
degli ‘studi di aggiunti i seguenti; 

Istituto di microbiologia; 

I ^ Is tit utori ehirurgia pla stica, . 

alle nonne e agli esami dd corso 
c modificalo nel senso che il l * pe¬ 


li Art. 99, relativo a 

Veduto lo statuto delÈUmvcrsilà degli studi di Pa-Sdi laurea in fisica, c 
dova, approvato con regio decreto 20 aprile 1939, mi-triodo del secondo comma è abrogalo e sostituito dal 


mero 1058 c modificalo con regio decreto 5 ottobre J939 
n. 1847, e successive modificazioni; 

Veduto il lesto unico delle leggi sull'istruzione su¬ 
periore, approvato con regio decreto 31 agosto 1933 P 
n. 1592; 

Veduto il regio decreto-legge 20 giugno 1935, n. 1071, 
convertito nella legge 2 gennaio 1936, n. 73; 

Veduto il regio decreto 30 settembre 193S, n» 1652, e 
successive modificazioni; 

Veduta la leggc.il aprile 1953, n. 312; 

Vedute le proposte di modifiche dello statuto formu¬ 
lale dalle autorità accademiche deli'università anzi* 
detta; 

Riconosciuta la particolare necessità dì approvare le 
nuove modifiche proposte; 

Sentito il parere del Consiglio superiore della pub¬ 
blica istruzione; 

Sulla proposta del Ministro per la pubblica istru¬ 
zione; 

* Decreta: 

Lo statuto dell'Università degli studi di Padova, ap¬ 
provato e modificalo con ì decreti sopraindicati, è ulte¬ 
riormente modificato come appresso: 

Art. 42. — All'elenco degli inscgnamcnlLcompIcmcn- 
lari del corso di laurea in economia e commercio sono 
aggiunti quelli dì» ^ 

Finanza aziendale; 

Teertieà di borsa; 

Demografia; 

Statistica economica, 

-- 




seguente: 

« Deve infine avere compiuto un anno dì internato 
presso un istituto di scienze fisiche dell'università, o 
presso altro istituto approvalo dalla facoltà di scienze, 
per la preparazione della tesi di laurea *» 

Nello stesso còrso di laurea il terzo comma è abro¬ 
gato e sosti lui lo dal seguente: 

« L'esame di laurea consìste nella discussione di una 
lesi scritta e di una tesina orale ». 

FOTTIO fl, — Àll'elc neo degl F in s egnam enfi còmp ìémènr" 
tari previsti per il 4 & anno del corso di laurea in mate¬ 
matica, indirizzo generale, sono aggiunti ì seguenti: 

Meccanica dei continui; 

Istituzioni di fisica nucleare; 

Geodesia» 

Sono insegnamenti complementari, inoltre, tutti gli 
insegnamenti fonda menta li degli altri indirizzi» 
AlEelenco degli 1 insegnamenti complementari previ¬ 
sti per il 4 1 anno dei predetto corso di laurea — indi¬ 
rizzo didattico =— sono aggiunti i seguenti; 

Struttura della materia; 

Istituzioni di fisica nucleare» 

Nell'elenco degli insegnamenti complementari pre- 
visti per il 4 U anno del suddetto corso di laurea ad 
indirizzo applicativo, orientamento’a) vengono soppres¬ 
si quelli di « Cosmologia », « Teoria delle orbite * c vie¬ 
ne aggiunto quello di «Programmazione matematica ** 
Nell'elenco degli insegnamenti complementari previ¬ 
sti per il suddetto corso di laurea ad indirizzo appli¬ 
cativo, orientamento b) « Programmazione lineare e non 
lineare» c «Programmazione dinamica e non lineare * 
sono sostituiti repelli va melile da quelli di «Program¬ 
mazione matematica » e « Programmazione dinamica »; 

£ inoltre tr» l'irisri! ® MprMnii'3 


1436 


4 3-1969 - G A7ZETTA I TTI CI AI E DE 


L'ammissione att'mtcniato è regolata dalle norme con¬ 
tenute nel l'ordinamento annuale degli studi della fa¬ 
coltà ». 

Art. 116, relativo agli istituti annessi alla facoltà di 
scienze matematiche, fisiche c naturali c modificalo nel 
senso che listih.no di botanica e di fisiologia vegetale 
con annesso orto botanico è soppresso c sostituito da 
quelli di: - 

r* Istituto di botanica e di fisiologia _ 

Ori o botanico: _ r -——- - — 

Istituto di chimica analitica e chimica analitica 
applicata. J 

Alt. 

lari dot 
quelli di: 

Parassitologia animale dei vegetali; 

Fitoiatria; 

Tecnologia della produzione degli alimenti zootec¬ 
nici; 

Tecnica delie applicazioni frigorifere» 




175. — All'elenco degli insegnamenti compierne^ 
cl corso di laurea in scienze agrarie sono aggiunti 




' ! - 


ri ri, -, 























r- 


GAZZETTA W GEMO] 

li DELLA KSSP'CTBBLICA ITALIANA _ 

Bi?cro3m Turni 

nesoi restivi 


PARTE PRIMA 


Iìo?iU » Lunedì, 11 agosto 32S9 


W>amc e bsmzwke pressa il umnm di sdazia e gjìihizm - ufwij pd3juiaz;«z delie usci e ottani - uitfJij ssua 

AMMIHISTSAZISHt MtSSO I,■ISTITUTO FtLKWritO CELLO STATI) - UOTEFIA HELLO STAI] - PUZZA CìVSEWE VLS3T, 1) - 5)1 ti MllÀ - CEKÌHAUiJ 3535 




P 


1KH.JSW - CAZZOTTA TPFrCIAUS DELLA REPUBBLICA ITALIANA *.N. 2H 5017 

t r ^ r=EME nr.?rz?rz -.rr ?~"r l T j„ « wjjg^uziftMKL.. ■ .”.... l 1 rro* v;A.. 1 VN - — ? r«A ' a. 1 ttpnetsa *"vj 

i Ari* J79. — All'elenco degli insegnamenti com picnic n- 
DEÉMTO DHL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA Mari del corso (13 laurea in scienze agtWJe è aggiunto 
ìl majfòìo IW, ti. 4M* 'quello di: «Tecnologie chimico agrarie *. 

Mudi ficarioni allo *lu(U(0 ricin/jllvcndtli degli * lutti di r> , f M 

Lupo ì ari, 231 e con Jl conscguente spostamento 

delta successiva numerazione è aggiunto il seguente 
nuovo articolo relativo alla Istituzione della « Scuola di* 
preparazione per tecnici di logopedia *, 

Scuota di preparatane per tecnici di logopedia 
(Scuola di retta a fini speciali) 

Ari, 232, *0 ÌV hi lutila preììo l'Istituto di glotto¬ 

logìa e fonetica ddl'Uidvcn*Uii di Padova una « Scuola 
di preparazione per tecnici di logopedia * che ha Io 
scopo di preparare adeguai amen te rieducatovi in grado 
di collabo rare nel trattamento ortofonico dd difetti 
dì pronuncia e di dizione per un migliore recupero 
dei minorati* 

b) I^a durata dd corso degli studi della scuota di 
preparazione per tecnici di logopedia è, di ire armi 
accademici. La aeuolg ha Indi rizzo teorico-pratico. 

\V titolo di ammissione il diploma di abllUa/jprte* 
magistrale, il diploma di abilitazione a maestra giar¬ 
diniera, o titola superiore (maturità classica o scien¬ 
tifica). 

e) AI primo anno della scuota sì accede previo 
esame di perfetta dizione Indenne da difetti, sostenuto 
davanti ad una commissione composta dal direttore 
della scuoia, dal docente di fonetica nella facoltà di 
lettere e filosofia e da un terzo membro nominato dai 
preside; inoltre il candidato dovrà sostenere una prova 
di lettura di un testo scientifico In una lingua straniera* 
*d) 1! numero massimo dei partedprfnil viene tocr- ; 
minalo anno per armo dal rettore, su proposta del tifi 
rettore della scuola. 

e) il consiglio di «mi mi In tal razione* dell‘università, su 
proposta della direzione delia scuoia, stabilirà di anno 
in anno raminoli tare del contributi. Le tasse e sopì al- 
lasse annuali a carico degli berilli restano cosi de ter¬ 
mi nate; lassa immutijcolazione L, 1.200, tassa iscri¬ 
zione L. 2,500, MipiatlasMi esami L. LOCO. 

f) Direttore della scuola è il direttore del risii lino 
di glottologia e fonetica dcll'Unfversila di Padova, coa¬ 
diuvalo dal docente di fonetica. La scuola è sotto la 1 
vigilanza della facoltà di lettere e filosofia. Gii insc-j 
guarnì della scuola sono proposti dal direttore della 
stessa, approvali dalla facoltà di leu ere e filosa (la e 
nominali dal reiiore. f.ssi possono essere scelti ira i 

..iùn^cIdl'ìstli^'iiwB^ professi ufficiali, Ira i »»vrl docenti, ira a» aluit e 

graie. Vicna rcltil.ca l a ln "èi »Stia I T «Ml«lpnil <lc In Incolla «Ir Ielle,e e filosofi;, o di 
ih i fJn^ "i iw-hta i. ù « hit re facoltà (Udini eneo, o ira persone di riconosciuta 

a e usiuiogia Uguali a, .... r,, ■ .. 


JL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA 

, Visio lo simulo deirUnlversllà degli studi di Padova 
approvato con regio decido 20 aprile 1939, n. 105H e 
modificalo con 1 ‘eglo decreto 5 ottobre 1939, n. J847, 
o successive modlficarlcml; 

Veduto fi testo unico delle leggi mirisi m/to ne stipe 
riore, approvato con regio decreto 31 agosto 1933, liti 
lucro 1592; * 

Veduto II regio decreto legge 20 giugno 1935, n. 1071 
convcrtito ncltlf legge 2 gennaio 1936, n. 73; 

Veduto II regio decreto 30 settembre 1933, n, 1652 
e successive modificazioni; 

Veduta la legge il aprile 1953, n. 312; 

Vedute le propóne di modifiche dello statuto formu¬ 
late dalle autorità accademiche dell'tiuiversi (fi jm/i- 
detta; 

Riconosci ti in la particolare necessità di approvate le 
nuove modifiche pi aposte; 

Sentilo H parere del Consìglio superiore della piag¬ 
hi tea istruzioni;: 

Sulla proposta del Ministro per la pubblica dilu¬ 
zione; 

Decretar , 

Lo stai utn deli'Un (ver slrà degli studi di Padova, ap¬ 
provato,e modificalo con ì decreti sopra indica li, é ulte¬ 
riormente modi fica tn come appresso: 

Art. 15. ■— Meli‘elenco degli insegnamenti co'm ple¬ 
num lari del corso di laurea in giurisprudenza sono ag¬ 
giunti quelli di: 

Diritto delle assicurazioni private e sociali; 

Diritto dello comuni là europee; 

Dii Ilio fa 3 lime ri laro; 

Diritto pubblico comparato e storia coslituzionulc; 
Diritto processuale amministrativo; 

Diritto degli enti pubblici economici;' 

Diritto dei beni pubblici e delle fonti ni energia. 

“Eri. M6. — L'elenco degli istillili annessi alla facoltà 
di scienze matematiche, fisiche e naturali 6 modificato 
nel senso che la dentimi 

me a e lisi tj 1 

* Istillilo 


_ competenza, anche al dì fuori dell'ambito universitario. 






























UNIVERSITÀ’ DEGLI STUDI DI PADOVA 

L' Università annuncia con profondo dolore la morte 
avvenuta ieri del 

Prof. VITTORIO MARCHESONI 


ordinario di Fisiologia vegetale nella Facoltà di Scienze fisiche 
matematiche e naturali; già Rettore deli' Università di Camerino; 
Socio corrispondente dell 1 Istituto Veneto di Scienze Lettere ed 
Arti e dell 1 Accademia di Agricoltura Scienze e Lettere dì 
Verona; Socio ordinario dell'Accademia Italiana di Scienze 
Forestali, dell' Istituto Marchigiano di Scienze Lettere ed Arti 
e dell' Accademia Roveretana degli Agiati ; Direttore scientifico 
del Museo di Storia Naturale di Trento; Socio dell'Accademia 
Nazionale dei Lincei. 

Padova, 13 luglio 19Ó3 


Oggi alle ore 17 avrà luogo nel Cortile Antico dell 1 Università il 




tradizionale rito accademico. 


JD omam - alle ore^T* avranno luogo le onoranze funebri a Povo di 
Trento partendo dalle Sommari ve per la Chiesa Parrocchiale. 


|[rfV ^ 







UNIVERSITÀ Di PADOVA 

FACOLTÀ DJ SCIENZE MM. FF r NN. 


/Vlerco/edì 9 febbraio J9óó, a/ie ore J8, 
ne//' Au/a E de/ Fa/azzo li n/versi fa rio 
centràle la Prof. Albina Messeri, Or¬ 
dinaria di fisio/ogia vegetale , corrime¬ 
lo re rè il compianto 

Prof. VITTORIO MARCHESONI 

giè ordinario di Fisiologia vegetale. 

La 5, V. è invifafa ad intervenire. 

IL PRESIDE 

ANTONIO ROSTAGNI ^ * 






jclpano al lutto: 

igla C Leandro Clerici. 

f Tanaglie Rotta, 


V vv.i. vjiovnnni ^qiciutU. 

■ivIvo nel ricordo imperituro dal fratello 
Guido. - B ereticherà, 5 4 luglio 1963. 


naestranza della Manifattura Argia 
ìvellasca partecipa al tutto che ha 
:o la famìglia Vergini Per 3a seom* 
di ,v-.- 

Dante Vergarti 

,lzno H .1.3 luglio 1B03 


quarto- anniversario della morte di 

Agostino Urani 

miglia ne rievoca 11 ricordo con-1 un¬ 
to dolore, '-Un ufficio funebre ver¬ 
tebrato noli* Chiesa di Sani - Andrej 
■la ' Crema lunedi IS lùglio 
0. - Milano. 14 luglio 1963. 


Sii irto anniversario della morte di 

Agostino Urani 

À Urani Giulia n P rievoca la nobile 
,ra alquanti lo conobbero e ro apprtz* 
DbQ. — Milano, 14 luglio 1963. 


.a' famiglia Finii, confortala dalle Im¬ 
menso dimostrazioni d| affetto tributale 
f al suo caro scomparso 

ì Prof* Pott* Arturo Pinzi 

Impossibilitata di (arto singolarmente. 
; ring fa*!* commossa tutti coloro Che In 
(orme diverse hanno manifestato li loro 
cordoglio per tanta perdita. — Milano, 
13 luglio. 1963. 


É l mancato Improvvisamente all'anello 
.del sudi - cari-, 

Giovanni Fontana 

Ne danno il triste 
l Àgli. H fratello, l 
- Mi lanino, 11 lugi 


L'Università '.di Padova annuncia con 
profondo dolore la morte avertuta ieri 
del- . 

ProC Vittorio MnrcHqspni 

Ordinario di tisiologìa [ìtWbffl f «11» - 
facoltà di ■ 5of-ic Fisi^tii;*- MawmattChe 
t Naturali, >à , rettOifé^fCram^’ t | 4 
di Camerino, sodo cor hi ponden^ del* 

I ' 1 SlitotO veneto di SClenEO, • Tetterò ed 
ar“: e delia Accademia • di sgr coltura, 
scienze e lettere di Verona, socio preti* 
narlo dell'Accademia italiana di. sceme 
ro re stali d ■ il\ Isti luta ma rcMfli ano _ d L 
scienze,. lettere ed arti' * d1*AMpe¬ 
rnia rovere ta.ii deoh Agiati, direttore 
scientifico del Museo dì storia ,natura¬ 
te di Trento, socio dell Accademia na¬ 
zionale del lincei. - i funerali twanhfr 
Iupno a Trento Sunc-Clù 15 -alt* ore 
partendo dal Museo di Sterna naturale. 

— Piidovj, 13 luglio 1963. 

La Società ; Italiana di Fisiologia Vege* 
tale annuncia con profondo dolore la 
scomparsa dei suo presidente 

Prof* Vittorio Marchesoni . 

Ordinarlo di Fisiologia Vegetilo ^'Uni¬ 
versità di Padova. - Milano. 13-7-1963, 

” il direttore C Oli assistenti del l'Istituto 
di botanica dell'università di Ferrara par¬ 
tecipano con profondo dolore la gravo 
perdita del 

Prof. Vittorio Marchcsoni 

ordinarlo di fisiologia vegetale dei^Upi¬ 
ve rstà di Padova. - Ferrara, 13-7-1963. 



La Emilio De 
tipa Cbn vivo 
delie, famiglie 
.mprovvlsa sco 
iapà. signor 

Giusc 

Mirano. 14 


r i,A„ parie 
. grave lutto 
Valeri per la 
loro carissimo 


Frances , , 

la moglie, I figll-.'Ohqiff' 
nipoti io ricordano ») Inhmu*. *i.i=llu „ 
rimpianto; - Mi i \ vaglla>Syi4icra>-Milano, 
14 luglio ,1963. 


Nr| quarto anniversario della scompar¬ 
sa delta diletta * 

Giulia Bonetti mColombo 

ir marito laYfifllla ed£-i\paVent| tutti la 
,r| c 0 rdj no mn I g ra n d e itti fri u tato _d 31 ore a 
1 MM 9 -AO. ì> 



I professori e gli assistenti deirislitù- 
to di Scienze Bataruehe dell Università 
di Milano annunciano, con profonda 
corri mozione, la morte immatura odi 

Prof. Vittorio Marcliesom 

Ordinario- di FìsioIonia Vegetale, nella 
Università di Padova, sedo doti Acca' 
demia Nazionale del LinceL. avvenula In 
Padova il giorno 12 lugli®. - Milana. 
13 luglio 1963. 



; Sergio Tcmzig. ' assieme >Hr. consorte. 

piange !a perdita doli'allievo ed amico 
carissimo • ' 

Prof. Vittorio Marchesom 

uomo buono □ leale, esemplo di serietà 
scientifica ed accademica, - Milano, 13 
lugliù i'Jb3. _ _^ 

Alle oro 13 del 12 luglio corr. repen¬ 
tinamente t mancato atl'alfette del suol 
Cari II , 

Dott Giuseppe Fargion 

gli direttore dei Credito italiano dJ Tu*” 
rlnO. Genova e Milano; direttore generalo 
Orila Società imprese Italiane ali Estero 
{Impresi!):' vice-presidente e Consigliere 
della S-P.A. A Trigoni; presidente de < La 
Superbo* > e di altre notevoli Impreso. 
- Affranti ne danno U .triste annùnzio: 
la moglie Bice Socerdoti; li Àglio Bruno 
con la moglie Pat e 1 figli, le fighe Fer¬ 
nanda. Silvia, Giorgina. Renata i Mar ii 
con r rispettivi mèriti doli. Ma-<?no Ma- 
tenottl doti, lng. Tommjso Merota. dei*. 
Guglielmo Arrighi, Hall. Giacomo Mavor. 
datt PhrLiP Phillips ed | nipoti tutti. 
™ |t rito funebre avrà luogo-oggi dome¬ 
nica alle ore 10.30 nel cimitero, del Va¬ 
rano In Roma. - Lido di Camiìor*-'Via- 
regalo, 14 luglio 1963, 


■anta solidarietà e nella 
farlo singolarmente - rin¬ 
coro che si sono uniti at 
Iòle re, - Milano, 14-7- 63. 


Nicol ini partecipano fra* 
.'immenso dotùre deli ami* 
s.v i u,. w,— .Carico Miglio per l lmprov- 
vHa scamparla d-el frilflllo amatissimo ■ 

i Giacomo Miglio 

- Milano, 13 luglio 1963. 


- I direttori delle filiali di Milano Ro¬ 
ma, ■ Bologna, Firenze e tutti gii Ispet¬ 
tori alle vendite delta SoC. Arrlgoni - 
partecipano ai cordoglio che ha colpito 
IT loro direttore generale commerciale 
doti, Guglielmo Arrighi per la mOrt*. 
del suocero 

Dott* Giuseppe Fargion; 

- Etoma; 14 luglio 1963, 


■.Nel nono anniversario della triste SCOffl- 

; . Ifalo Damom 

Ksuol.-carl la ricordano con Infinito rim¬ 
pianto. “ Milino. 14 luglio I9b3. 


.Nella quinta dolorosa ricorrenza della 
scomparsa dei 

Prof* Gitio Nastrucci 

la .moglie 
[accorato r 


GiL Impiegati tutti delia Società Arri* 
goni partecipano • sentitamente al ludo 
che ha colpito il loro direttore generale- 
commercialo doti. Guglielmo Arrighi per 
la perdita del suocero 

Datt. Giuseppe Fargion 

— Roma. 14 luglio - 1963. 


.Confortato dai crismi della religione 
rendeva oggi la sua anima a Dio 

Giuseppe Viveri 

lég innario trenf.no di 66 anni - Lo 
Piangono I neo nSftifl bill la moglie Irma 
Pedrottl' |l figlio doti Cario con La mo¬ 
glie dottoressa Claudia Maschero* ti 
parenti tutti. - Trento, 13 Lugrlo 1963- 


P.a.dre e figlia ricordano affettuosamente 

Licia Caffi Greco 

noi- setti.no anniversario, — Milano. 14 

ItigjlO ,1963- . 


Con animo profondamente addolorato 
le sorelle Carmela. Natalia, 1 fratelli Vi* 
co. Pio Ginn e Tamigtie partecipano aflll 
amici e conoscenti 14 perdita del fratello 

Giuseppe Vìyorl 

- Trento, 13 luOilO 1963, 





















































































R. UNIVERSITÀ’ DEGLI STUDI DI PADOVA 

* Addì Jó gennaio de/!’anno X/li 

Marfec/ì 22 corrente, alle ore 15, nell’aula E del 
Palazzo Universitario* il chiarissimo Prof. Pasquale Pasquini, 
nuovo titolare della cattedra di Anatomia comparate, terrà 
la prolusione al suo corso trattando il tema : 

" I Moderni orientamentf delle scienze zoolo giche „ 

Sarà gradito l'intorvento della S. V. I. 

per IL RETTORE 

G. Go/a 









SOCIETÀ 1 ITALIANA DI FISIOLOGIA VEGETAI!) 





Via G. Colombo 60 - Milano 


R IUNIONE GENERAI!! DEI SO CI - PADOVA» 1 6. e 1 ? DICEMBRE 1961 . 


Caro Consocio, 

nella prima riunione della nostra Società, tenuta 
a Pavia il 29 Giugno del corrente anno, è stato deciso di tenere 
all'inizio di quest r anno accademico una seconda riunione, a carat 
tere sia organizzativo che scientifico, E 1 parso opportuno al Con 
sigilo di presidenza della Società far coincidere questa riunione, 
come sede e come data, con quella della Società Botanica Italiana, 
che sarà tenuta a Padova il 16 e il 17 Dicembre 1961; questo per 
assicurare la più ampia possibilità sia di incontro personale che 
di scambi culturali con gli iscritti alla società sorella. 

Programma di massima delia riunione : 


SABATO 16 DICEMBRE : 


Ore 10,30 - 
Ore 10,45 ~ 
Pre 15,15 - 

Ore 17 
Ore 20 


Riunione dei partecipanti presso l'Istituto Botanico 
dell'Università di Padova, 

Riunione dei soci in Assemblea per la definizione di 
alcuni dettagli dello statuto della S.I.P.V, 
(Partecipazione ai lavori della Società Botanica Ita¬ 
liana) Relazione del Prof. F.M, Cerala sul tema; 
Infrastruttura del plastidio. 

Comunicazioni libere di soci della 3*I.F*V, 

Pranzo sociale , 


DOMENICA 17 DICEMBRE ; 

Ore 10,30 - Ripresa delle comunicazioni libere. 


-/ 







I soci che intendano presentare comunicazioni sono pre¬ 
gati di attenersi alle seguenti norme ; 

1) Inviare tempestivamente (entro il IO Dicembre) titolo e pos¬ 
sibilmente un breve riassunto (10-15 righe) della comunica¬ 
zione alla Segreteria della Società (Via G* Colombo 60, Milano). 

2) Tenere presente che il tempo stabilito per ogni comunicazione 
e la sua discussione sarà di circa 20 minuti* 

3) Ricordare che il testo definitivo delle comunicazioni — ove 
non consegnato direttamente all'atto della comunicazione, co 
me sarebbe di molto preferìbile - dovrà essere inviato alla 
Segreteria della Società entro 15 giorni dalla riunione* 

4) La S*J*F*V, curerà, in base ad accordi con la Società Botani¬ 
ca Italiana, la stampa dei lavori comunicati durante la riu¬ 
nione di Padova sul Nuovo Giornale Botanico italiahò. h ' 1 fluiti= 
di necessario che nella stesura i soci si attengano fedelmen¬ 
te alle norme stabilite dalla redazione della stessa rivista, 
norme riferite nel foglio accluso. 

I lavori comunicati a Pavia sono ormai stati inviati in 
redazione e si ha buona ragione di ritenere che la loro pubbli¬ 
cazione sia ormai vicina* Basi costituiscono, nel loro insieme, 
un buon argomento di fiducia nella vitalità e nella ragione di 
essere della nostra giovane Società* 


IL SEGRETARIO 
Felice Pertossi 


IL PRESIDENTE 
Erasmo Marre 




SOCIETÀ 1 BOTANICA ITALIANA 
Vìa La Larnora, 4 - FIRENZE 


Firenze ? 1 ó Ottobre 19^1 


ISTRUZIONI PI]R I COLLABORATORI DHL GIORNALE BOTANICO, 

Nella redazione di memorie o comunicazioni sciontifielle destinato al 

la pubblicazione noi Giornale Botanico i Soci sono prosati dì attenersi al^ 

le soguonti norme o di toner presenti lo seguenti raccomandazioni 2 

“ TI dattiloscritto dove portare por primo il titolo dolia memoripoi il 
nome dell 1 Àutore£ quindi 1 1 indicazione dell'Istituto dove la ricerca e 
stata eseguita* successivamente il sommario redatto in lingua inglese e 
comprendente anche la traduzione del titolo ; indi il testo della memoria, 

0 al termine un breve riassunto italiano* 

“ TI nome degli Autori citati noi testo dev'essere seguito, fra parentesi^ 
dall'anno di pubblicazione del lavoro citato* Bis* Lotti (i960)* 

=^E3— 

- La bibliografia dovrà esecro redatta in forma dì lista ed in ordino alfa, 
betico, secondo lo schema seguente; cognome dell 1 Autore, inizialo del no_ 
mej anno dì pubblicazione^ titolo per esteso del lavoro citato| titolo 
abbreviato del periodico^indicazione del volume3 pagine alle quali il la 
voro inizia e termina* Il tutto secondo il seguente osompio ; 

Lof r an q J? * , 1666, — Elude botanìauo, chiinique et tonico Io gi quo sur 
lJAtractylis gummifera » Bull,Soc*Bot. do Franco* L 3 , I 46 -I 56 . 

~~ T lavori dovranno essere il più possibile brevi. Si raccomanda uno stile 
sobrio e conciso e la massima chiarezza. Si eviti tutto quanto allunga il 
testo senza vera utilità* 

” 11 ^assunto inglese non dove ceserò limitato all 1 indicazione dell 1 argo¬ 
mento svolto ma* naturalmente in forma sintetica* devo dar conto dcll'im 
postazione del problema, dei risultati ottenuti e della loro interpreta¬ 
zione conclusiva* 00si da permettere al lettore straniero di rendersi 
osatto conto della ricerca, del suo significato o dol valore del suo ap^ 
porto * Il riassunto dovrebbe essere pubblicabile testualnonto nei Biolo¬ 
gicai Àostracts o, previa traduzione, nei Borichte ìibor die v/issonschaftli 
ohe Biologie, 

~ T lavori vedranno datati dal giorno dol loro arrivo in Redazione o della 
loro presentazione ad una riunione dì Sezione, A termini dolio Statuto, 
la loro accettazione è poraltro subordinata al parere del Consiglio il 
quale si varrà, a tale scopo, della competenza di duo Soci qualificati, 
lo cui eventuali osservazioni* a cura della Redazione, saranno fatto co¬ 
noscere all'Autore, olio* prima che il Consiglio si pronunci definitiva¬ 
mente sulla aoocttabilità, potrà valersono per migliorare il manoscritto* 


IL segretario 

Roberto Corti 


IL PRESiamTE 
Sergio Tonzig 









SOCIETÀ BOTANICA ITALIANA 

Vìa La Marmora, 4 - FIRENZE 


Firenze, 16 Ottobre 1961 


CONGRESSO DELLA SOCIETÀ T BOTANICA ITALIMA A PADOVA NEI GIORNI 16-17 
DICEMBRE 19^1* 


Egregio Consociò, 

nei giorni 16 e 17 Dicembre p*v, arra luogo a Padova 
un Congresso Sociale e l’Adunanza Generale Straordinaria dei Soci* 

Il programma di massima della riunione è il seguente! 


Sabato 16 Dicembre* 


Riunione dei partecipanti all’Istituto Botanico dell’XL- 
niversità di Padova, Via Orto Botanico, 15* 

Relazione del Prof* F,M. Gerola sulla infrastruttura 
del plastidio# 

Discussione sulla Relaziono del Prof* Gerola* 

Thè offerto ai convenuti dall’Istituto Botanico di Pado¬ 
va* 

Ripresa della discussione e comunicazioni libere dei 
Soci « 

Pranzo sociale offerto dalla Università di Padova* 

Con speciale mezzo i Soci che abbiano prenotato la ca¬ 
mera all'Albergo Italia ad Abano vengono accompagnati 
in Albergo* 

- Domanioa17 Dicembre s 

Ore 9,30 s Adunanza generale straordinaria della Società Botanica 
Italiana (vedi invito allegato) all'Istituto Botanico 
dell’Universìtà di Padova* - N*B* I servìzi da Abano 


Ore 

15 

Ore 

15,15 

Ore 

16,15 

Ore 

17 

Ore 

17 s 30 

Ore 

20 

Ore 

22 ca 


Ore 11 

Ore 13 
Ore 15 


a Padova sono frequentissimi e impiegano circa 10 mi¬ 
nuti * 

t Ripresa dei lavori del Congresso con comunicazioni li¬ 
bere* 

3 Desinare (libero) 

; Eventuale prosecuzione della Seduta dedicata a comuni¬ 


cazioni lìbere e chiusura del Congresso* 







2 


I Soci che desiderano partecipare al Congresso sono pregati dì 
iscriversi comunicando la loro adesione entro e non oltre il giorno 9 Di¬ 
cembre p»v. al Prof* Carlo Cappelletti 5 Istituto Botanico^ Via Orto Bota¬ 
nico 1 Padova . Chi desidera svolgere delle comunicazioni scientifiche, 
è pregato di trasmetterne il titolo e possibilmente un breve riassunto. 
Coloro oho desiderano fruire dell'alloggio predisposto presso 
l'Albergo Italia dì Abano (Fadovà) sono pregati di informarne il Prof* 
Cappelletti, precisando il tipo di camera desiderata e le dato di arrivo 
e dì partenza, e di inviargli £* 1,000 (mille) a titolo di acconto, che 
saranno versate a cura dello stesso Prof* Cappelletti all'amminìstrazione 
dell'Albergo facendole accreditare al rispettivo conto del Socio* 

IL SEGRETARIO IL PRESIDENTE 

Roberto Corti Sergio Tonaig 




I prosai convenuti con l'Albergo Italia di Abano per i partecipanti 
al Congresso della Società Botanica Italiana in Padova sono i seguenti? 

Camera singola senza bagno per notte*■, ,.* * ,,***,**„,□£, 1*440 

II n con bagno M " „ * *.*.* 2,020 

Tt doppia senza bagno M 11 *, a *,*,,***,,* s * * D , * * B 11 2,530 

” ,T con bagno ,r n »****,.****,*„,*,*,„*," 3* 58O 

Colazione completa* ^ # , * * *■* 300 

Pranzo a menu fìsso (del giorno)****,,.„*,***„,*****,„ *,.* fl 1,000 

Pensione (minimo di tre giorni) camera senza bagno». Tl 2,700 a testa 

Tl " 11 11 " fl oon bagno *********" 5.050 " » 

In dotti prezzi sono comprese le tasse ed il servizio* 


Nell 1 Albergo possono essere fatte le cure termali (bagni e fangature) 














UNIVERSITÀ' DEGLI STUDI DI PADOVA 


\ 



PF/rn 


Prot, N. 7734 


Addì 6 novembre 1961 


Pos. N. 74 


Risposta a 11, 10. 1961 


Al Sig. Prof. CARLO CAPPELLETTI 


Allegati N. 


PADOVA 


oggetto : Contributo straordinario, - 

Le comunico che il Consiglio di Amministrazione, nella 
seduta del 30 ottobre scorso, ha erogato a codesta Società 
Botanica Italiana - Sezione dì Padova - un contributo straor 
dinario di L, 100, 000= per Pofferta di una colazione ai pre 
senti alla assemblea generale del 16 e 17 dicembre p, v. 

La prego di comunicarmi il nominativo della persona cui 
intestare il relativo mandato di pagamento. 







23 die. 1961 


\ 


SEZIONE VENETA DELLA 

società acnr^i&i italiana. 


ili Magnifico Signor LETTORE dèlia Università di 
P.iDGVa . 


Contributo alla 
Soc. Botan. Itnl. 
Sez. Veneta. 


Ringrazio vivamente la S.V. Magn. ed 11 Consiglio di 
Animi ni st azione, per 11 contributo di L. 100.000 concesso 
alla Sezione ’feneta della Società Botanica Italiana 
per le spese di ospitalità del convegno della Società 


che si e tenuto a adova nel giorni 16—17 dicembre u.s» 


11 convegno ha avuto pieno successo o vi sono in*-* 
venuti oltre IOO partecipanti fra i quali venti titolar 
ài. catiodia, ti ni vers i ta r ì e 

Pr*go la S.V, Hagn, voler disporre per il versamento ! 
della somma stanziata e di far Intestare 11 relativo 
mandato al Prof, .lessandro Plgnattl Segretario Economo 
della Sezione tfenetT della Società Botanica. 

Con distinti ossequi 

*1 Segretario II Presidente 

Prof. A. Plgnattl p rof. C. Cappelletti. 





L' ORTO BOTANICO DI PADOVA 


Fondato nel 15 soprattutto grazie all'interessamento di ixjtRKaixoqJL 
Francesco Bonafede (1474—1555), allora professore di farmacologia presso 
l'Università di Padoia , il locale Orto Botanico può considerarsi il più 
antico del mo/ndo ("Hortus primigeni/us" lo dicevano i botanici del secoli 
passati) e comunque l'unico che abbia mantenuto ancor oggi l'inimitabile 
aspetto dell'antico giardino cinquecentesco. / La disposizione dell'Orto 
fu infatti progettata dal Moroni) di Bergamo (l'architetto della vicina 

Basilica di S,Giustina) nel 1545 e da allora sempre mantenuta inalterata. 
Alla direzione dell’Orto £± si avvicendarono Studiosi di grande valore, 
che nel cosrso dei secoli sempre più lo svilupparono e potenziarono, come 
centro di studi e come collezione di piante pròventanti da tutti i Paesi 
del Globo. Attualmente, su una superficie di poco inferiore a due ettari, 
vengono coltivate oltBe 5500 specie di piante. 

La parte centrale dell'Orto è circondata da un muro circolare^con 
quattro porte, rivolte circa ai quattro punti cardinali. L'interno è diviso 
da un viale circolare e da due viali rettilinei disposti a croce in quattro 
"quarti" di forma quadrangolare e quattro reparti esterni/ addossati al 
muro. Nei quarti sono coltivate oltre mille piante erbacee ed arbustive 
o piccoli alberelli, ordinati secondo il catalogo di D.Torre: nel 1° quart 
i numeri da 400-2600, nel II 0 i numeri 2600-5000, nel III 0 i numeri -5000 
-7400 e nel IV 0 i numeri 7400-9600; i numeri 1-400 si trovanp invece nel 
reparto -ynrVrww Tris esterno lungo il muro in corrispondenza del II 0 quar^ 

Negli altri tre reparti esterni abbiamo una collezione di piante farma= 
ceutiche e le parcelle per l'acclimatazione di nuove piante. Le specie 
coltivate nei reparti esterni sono circa altrettanto numerose come quelle 
dei quarti, e ad esse vanno aggiunti ancora numerosi alberi che crescono 
lungo il muro circalare, così che nella parte interna del giardino abbiamo 
in totale circa 2200 specie di vegetali. Particolarmente notevoli le colle= 
zioni degli Ireos ( Iris ) , delle Peonie ( Paeonla ), degli Astri ( Aster) . 

Fra le piante arboree vanno ricordate una maestosa Magnolia ( li .grandlf 1 or a ) , 
che secondo la tradizione sarebbe la prima Magnolia importata in Italia 
verso il 1790, ed un colossale Glnkgo . in esemplare maschile, sul quale 
è stato innestato un ramo fer mifel le che in autunno porta numerosissimi 

, mentre il resto dell'albero àxspzigilHX ne rimane privo. Nelle vaschsj 
sono coltivate numerose Himfee ed altre piante acquatiche, fra cui ^meritano 
menzione il Papiro ed il Fior di Loto. Contro il muro cresce il più celebr 
albero del giardino, la cosiddetta "Palma gl Goethe" piantata nel lontane 
1545 ed ancor oggi viva e vegeta; essa xgangxscka11ad ispirò al Goethe, 
che la vide durante il suo viaggio in Italia del 1786, la teoria della 
metamorfosi delle piante . Questa in palma è protetta da una plo a olo serra 
riscaldata in inverno. 

All'esterno del muro circolare xtódta si trova un ampio Arboretum 
con annosi alberi (faggi, querele, lecci, carpini, un antichissimo pla= 
tano e molte specie esotiche) fra i quali vanno ricordate le Magnolie 
cinesi ( magnolia vulan ) che dànno una lunga fioritura primaverile. Al 
lato opposto vi è un più piccolo boschetto, costituito prevalentemente 
di tmm Tassi, Agrifoglio e Bosso ed una collezione di conifere.fre—ie 
qua-14—spie ca^una—ne tavole - ftr auo aria del Gl Pe r. 

Di fronte alle serre si trova una collezione di arbusti ed alt 
relli da fiore con numerosi pyw-n-ws Prunus che hanno eleganti fioriture 
scalata durante ±_jl tutta la primavera. Quiltrì ò situtata pure la 00 Ile zi 
di piante alpine o "Alpinum" , 

Le quattro serre (l'ultima delle quali è semi—interrataj sono 













ISTITUTO DI BOTANICA E DI FISIOLOGIA VEGETALE 


L insegnamento dalla tetanica ha avute in Radeva una antica tradi¬ 
zione, dapprima come indispensabile sussidio alla medipina,- ed alla 

* j ^ 1 A/ -*tySÌA*£* 

terapia e solo in tempi più recenti sssuntf L ' OHM 0 

; / <' 
autonomia ed ^ppirt fTrrsofc^ alla f svoltò 


ficinalz f" - provvede i J X coraB^xli , Botanica Fioritine 

- ^H^Afier*' s 

tica , f t ì Us 

All*insegnamento della Botanica si affianca quello df"isialo- 

• U § 

già egetàle con cattedra autonoma Ì ffr ent cambi gli insegnamenti 

sono in una unica sede j prevista una seda propria per la fisio— 

logia vegetale, nS*=«ps* 3 j 6 *ra* edifici di nuova costruzione), 

L Istituto Botanico fu costruito in riprese successive dopo il 

ì564 t con funzione didattica e di ricerca sci ntifica. I ca-t ì di 

ricerca sono piuttosto vesti* e si può dire che tutti i settori 
. ~z. 

sono rappresentati. Le attrezeture scientifiche sono efficienti e 
alcune anche modernissime, specie nel campo della ecofisiologia 
e della anatomia a livello del microscopio ottico, 

L 1 I tituto possiede una ricca biblioteca con oltre 6,000 volumi e 
500 periodici, miscellanee e manoscritti anche antichi di notevole 
valor bibliografico a saéà storico , p^r un totale di 40*000 vo¬ 
lumi. L 1 erbario comprende circa 300.000 pieghi di piante 
cete ( di essi un terzo co tituito da crittogame), 
ha l'erbario micologico P.A, Soccìrdo, 1*algologie© 
il cecidologico di A, Trotter ed il lichenologico 

ed una ricca spernoteca. 

Vi è pur- una buona raccolta iconografica 


di Scienze , Per le piante of~ 


essic- 
Grandt; importanza 
di A. Forti, 
di Zahlbfuckner 


di botanici•